Josh Brolin parla delle riprese aggiuntive di Deapool 2 e Avengers 4

di

Josh Brolin, contemporaneamente, in due universi cinematografici basati sui personaggi Marvel ha parlato di entrambi i film che lo coinvolgono, ovvero Deapool 2 e Avengers 4.

Come noto, Brolin presta il suo volto in motion capture per Thanos, il principale antagonista di Avengers: Infinity War e che rivedremo tra un anno nel continuo della storia, in Avengers 4 – il cui titolo deve ancora essere rivelato dai fratelli Russo; inoltre, dal 15 maggio prossimo sarà nelle sale di tutto il mondo nei panni di Cable in Deadpool 2.

L’attore ha avuto modo di parlare specialmente delle riprese aggiuntive di quest’ultimo, che erano state al centro di numerosissimi rumor anche diffamatori: “C’era così enfasi su Cable che dimenticavi che questo fosse un film introduttivo proprio per lui. Andremo nella X-Force e lui è un elemento basilare del gruppo, è il leader e Deadpool ne fa parte, quindi il film introduce proprio questo. Abbiamo organizzato le riprese aggiuntive perché ai test screening avevano adorato il personaggio. Quando girati Il Grinta avevo solo 7 minuti di screen time ma sembrava fossi nel film per molto più tempo perché al pubblico piaceva. Qui semplicemente ci serviva un altro po’ di screen time per il personaggio e dovevamo collegarlo ad alcune cose. E c’erano anche alcune scene di combattimento che adesso sono più complete”.

E su Domino? “Le riprese aggiuntive sono durate quattro giorni, o qualcosa del genere. Si è trattato di rendere personale il personaggio e di quanto questo rimanga ciò nonostante fedele al fumetto. È uno sguardo diverso a Domino e il pubblico è stato molto reattivo. Ma quando la vedranno adesso, la adoreranno”.

Infine, su Avengers 4, Brolin ha aggiunto che il suo lavoro su Thanos non è ancora terminato completamente: “Ne ho completato la maggior parte, ma siamo vicini a finire”, un’indicazione che indica qualche altro giorno di reshoots.

Sinossi: Dopo essere sopravvissuto a un attacco bovino quasi fatale, uno chef di una caffetteria sfigurato (Wade Wilson) fatica a raggiungere il suo sogno di diventare il barista più figo di Mayberry, mentre cerca anche di venire a patti con il suo perduto senso del gusto. Mentre cerca di riportare un po' di "pepe" nella sua vita, come pure di ritrovare la strada perduta, Wade deve combattere contro dei ninja, la yakuza e un gruppo di aggressivi e sensuali canini; mentre viaggia in giro per il mondo scopre l'importanza della famiglia, degli amici e del sapore - trovando un nuovo gusto per l'avventura e guadagnandosi l'agognato titolo, scritto su una tazza da caffè, di Miglior Amante del Mondo.

Quanto è interessante?
5