Noi, Jordan Peele anticipa che la storia degli Incatenati potrebbe continuare

Noi, Jordan Peele anticipa che la storia degli Incatenati potrebbe continuare
di

Jordan Peele, grande escluso dalle nomination Oscar 2020, ha suggerito che la storia degli Incatenati, inquietanti (co)protagonisti del suo ultimo horror Noi, potrebbe continuare in futuro.

Al termine di una proiezione del film all'ArcLight Hollywood in The Dome, il regista e sceneggiatore ha discusso la cosa durante un Q&A con i giornalisti presenti, che gli hanno domandato cosa potrebbe essere accaduto ai dopplengänger al termine del film del 2019.

"Vorrei poter non rispondere effettivamente a questa domanda perché non si sa mai cosa potrebbe succedere. Ma penso che parte della risposta che state cercando sia che per gli Incatenati non importa. Il loro scopo principale era potersi espremere e c'era qualcosa di terrificante per me - lo vediamo sempre oggi - qualcosa di terrificante nell'idea di usare la violenza come ultima espressione perché è una forza inevitabile ... Credo che quello che succede dopo sia molto affascinante, ma per gli Incatenati è irrilevante."

Il regista ha anche spiegato come funziona il mondo di Noi e come vengono gestite le connessioni fra il popolo di sopra e il popolo di sotto.

"Parte di ciò che mi ha affascinato è che l'idea di una connessione fatale è in parte scientifica ma anche in parte poetica. Una connessione fatale può manifestarsi in modi che non agiscono necessariamente su una causa e una risposta matematica, e quindi non esclude una connessione poetica. Potrei quasi annegare quando ho otto anni e il mio doppelgänger potrebbe contemporaneamente essere quasi bruciato vivo, o potrebbe quasi affogare, o potrebbe succedere qualcos'altro di strano che è anche poeticamente connesso in qualche modo. Ho creato questo sistema di regole in cui esiste una certa parte che non è possibile esaminare; volevo poter essere poetico, divertirmi e lasciarmi guidare dalle emozioni."

Vorreste vedere un sequel di Noi? Ditecelo nei commenti.

Per altri approfondimenti vi rimandiamo ad un saggio di critica su Noi e la figura dei dopplengänger.

FONTE: Collider
Quanto è interessante?
3