Jon Landau e James Cameron hanno in mente due sequel per Alita

Jon Landau e James Cameron hanno in mente due sequel per Alita
di

È passato quasi un anno dall'uscita di Alita - Angelo della battaglia, progetto di James Cameron affidato, insieme a centinaia di pagine di appunti, alla regia di Robert Rodriguez. Erano in molti a pronosticare un successo al botteghino, ma non è andata esattamente così e il film, costato 170 milioni di dollari, ne ha incassati poco più di 400.

Il deludente risultato sembra aver per il momento chiuso le porte a eventuali sequel, anche se il produttore Jon Landau, che con Cameron aveva in mente una trilogia, continua a crederci e ne ha parlato anche recentemente con Cinemablend. Per dare più chance all'idea di altri film il produttore ha anche chiamato a raccolta i fan del film, come qualche mese fa aveva fatto la protagonista Rosa Salazar invitando a comprare il Blu-ray di Alita.

"Quello che penso che l'esercito di Alita dovrebbe fare è continuare a seguire la nostra famiglia e far sapere alla Disney quanto sia importante avere un altro film di Alita, e speriamo che un giorno ci avventureremo lì."

Ammesso che l'idea prenda corpo, però, le tempistiche saranno per forza di cose piuttosto lunghe. "Penso che per parlare di qualsiasi film, e non specificamente di Alita, il primo passo è scrivere una sceneggiatura. Devi presumere che ci vorranno dai 12 ai 18 mesi per scrivere una sceneggiatura. Supponendo che sia fantastica, ci sarà una pre-produzione di sei-dieci mesi. Poi sei mesi di riprese, quindi un anno di post-produzione. Questo vale per qualsiasi film di questo genere."

Una nuova opportunità di distribuzione potrebbe però essere offerta dallo streaming, e dalla nuova piattaforma Disney+. "Beh, non parlo specificamente di Alita" continua Landau. "Ma Jim [Cameron] e io amiamo le opportunità che lo streaming e queste altre strade di distribuzione offrono oggi. E sai, ci piacerebbe entrare in quei campi da gioco e giocarci, qualunque sia il titolo."

Quanto è interessante?
7