di

Pochi film, negli ultimi anni, hanno invaso la nostra quotidianità come Joker: il film di Todd Philips, che piaccia o no, è entrato di prepotenza a far parte della cultura pop e, come ogni opera assurta al grado di vera e propria icona, si presta a reinterpretazioni i cui limiti non sono altri che quelli della fantasia degli autori.

Di fantasia e cultura videoludica ne hanno da vendere i ragazzi di Fictional Bad Games, specialisti nel creare brevi video che ripropongano sotto forma di videogiochi old school alcuni film più o meno di successo: si va da Indiana Jones e il Regno del Teschio di Cristallo a Mamma Mia! Ci Risiamo, passando anche per Creed e, appunto, per il nostro Joker.

Il video in questione ci presenta una sorta di riassunto delle avventure di Arthur Fleck, partendo però proprio dalla fine: tutto comincia infatti proprio dall'ospitata allo show di Frank Murray, dai cui studi però il nostro esce per concedersi un giro per le vie di Gotham. Qui incontriamo una ragazza intenta a scattare selfie sulla celebre scalinata del film, per poi dirigerci verso Wayne Manor a farci cacciare da Alfred.

Prima di chiudere il cerchio tornando da Murray ci sarà quindi da passare da Randall, che ci farà dono di una nuova pistola; il colpo di scena arriva però sul finale, quando dalla canna dell'arma puntata al volto del presentatore non esce altro, in puro stile clown, che una bandierina con scritto "BANG!".

Lo stile richiama in tutto e per tutto quello delle vecchie glorie di NES, Atari e simili e, in fondo, non può non causare nei più nostalgici un po' di malinconia al pensiero di quei giorni in cui da film di successo derivavano spesso tie-in videoludici altrettanto validi (al netto, va detto, di alcune release che sarebbe meglio dimenticare per sempre).

Il regista Todd Philips, intanto, si gode il successo e ringrazia cast e crew di Joker; secondo la protagonista Zazie Beetz, però, Joker non ha bisogno di sequel.

Quanto è interessante?
3