Johnny Depp, dopo la sentenza a favore del Sun la star non potrà ricorrere in appello

Johnny Depp, dopo la sentenza a favore del Sun la star non potrà ricorrere in appello
di

Come sappiamo, Johnny Depp ha recentemente perso la causa per diffamazione intentata nei confronti del Sun, che lo aveva definito un "picchiatore di moglie". Nei giorni scorsi la star di Pirati dei Caraibi sembrava averla presa con ironia, mettendosi anche in posa dietro le sbarre, ma è arrivata per lui un'altra brutta notizia.

A quanto riporta il Times, infatti, a Johnny Depp è stata negata la possibilità di ricorrere in appello, oltre a dover pagare le spese al tabloid britannico oltre 620.000 sterline di spese legali.

Secondo la sentenza del giudice Andrew Nicol, la ricostruzione del Sun era "sostanzialmente vera" e "la grande maggioranza delle presunte aggressioni alla signora Heard da parte del signor Depp sono state dimostrate secondo gli standard civili". Il giudice ha fatto riferimento a dodici episodi di violenza domestica, escludendo l'ipotesi che fossero menzogne costruite ad arte da Amber Heard. Le accuse di Depp all'ex moglie, inoltre, avrebbero "avuto un effetto negativo sulla sua carriera di attrice e di attivista."

Inizialmente, l'entourage di Johnny Depp sembrava fermamente intenzionato a presentare ricorso. "La sentenza è talmente imperfetta" aveva dichiarato in una nota l'avvocato Jenny Afia, "che sarebbe ridicolo per il signor Depp non appellarsi contro questa decisione."

La battaglia legale tra i due ex coniugi continua, e Amber Heard ha dichiarato di avere altre prove evidenti.

FONTE: the wrap
Quanto è interessante?
7