Johnny Depp, fase più dura del processo: domani il controinterrogatorio di Amber Heard

Johnny Depp, fase più dura del processo: domani il controinterrogatorio di Amber Heard
di

Si avvicinano sempre di più le arringhe finali del 27 maggio nel processo per diffamazione da 50 milioni di dollari di Johnny Depp nei confronti di Amber Heard. Il procedimento riprende domani, martedì 17 maggio, con la star di Aquaman che subirà il controinterrogatorio del pool di avvocati di Depp.

"Durante il controinterrogatorio della prossima settimana, Camille Vasquez ha in programma di accusare la signora Heard delle molte bugie e incongruenze nella sua sequenza temporale, cambiate considerevolmente negli ultimi sei anni" ha dichiarato una fonte vicina al team di Johnny Depp.

Nella prima settimana di maggio, Amber Heard ha testimoniato sulla presunta assunzione di droghe e alcol da parte di Depp, oltre al presunto e dilagante abuso e violenza psicologica, emotiva e verbale nei suoi confronti.
La parte querelante domani cercherà di riportare l'attenzione della giuria sulla versione che Johnny Depp è la vera parte lesa nel rapporto controverso dell'ex coppia e soprattutto nell'editoriale incriminato del Washington Post del 2018.
Naturalmente la difesa aspetta al varco la controparte per approfittare di un minimo passo falso. Tra i dettagli del processo maggiormente mediatici c'è sicuramente il dito mozzato di Depp ritrovato in cucina.

"Ci aspettiamo che gli avvocati di Depp colpiscano la vittima. Temiamo che possa essere ugualmente vergognoso e disperato. E le prove schiaccianti non sono dalla parte di Depp. Sospettiamo che gli avvocati di Depp eviteranno la questione centrale del processo: Amber o qualsiasi donna ha il diritto di libertà di parola del Primo Emendamento" ha dichiarato una fonte vicina al team di Amber Heard a Deadline.
Ad inizio mese Amber Heard ha licenziato il team PR, alcuni giorni prima di presentare la propria testimonianza.

FONTE: Deadline
Quanto è interessante?
3