John Carpenter spiega perché i nuovi film horror non lo spaventano

John Carpenter spiega perché i nuovi film horror non lo spaventano
INFORMAZIONI FILM
di

Dopo aver svelato i retroscena sul legame di parentela tra Michael Myers e Laurie nella saga di Halloween, John Carpenter è tornato a parlare del cinema horror contemporaneo e in particolare del suo rapporto con la paura.

Quando Comicbook.com gli ha chiesto se i nuovi film horror lo spaventassero, il regista ha risposto: "No, io li vedo per come sono fatti. Devi essere giovane, giovane è meglio, e devi sapere meno cose per farti spaventare. Ma quando un film mi fa effetto, allora significa che è fantastico perché ha oltrepassato tutti i miei sensori."

Negli ultimi tempi il regista (e non solo lui) è rimasto particolarmente colpito da Lasciami Entrare, il film diretto nel 2008 dal regista svedese Thomas Alfredson.

"C'è stato un film diversi anni fa che ho trovato favoloso" ha rivelato il regista. "Si chiamava Lasciami Entrare. Credo fosse un film svedese. Era davvero eccezionale. Semplicemente incredibile. Ha anche reinventato parzialmente il mito dei vampiri. E mi è piaciuto."

Dal primo storico Halloween a La Cosa, passando per Il signore del male, Il seme della follia ed Essi vivono, Carpenter ha lasciato un impronta indelebile nella storia del cinema horror e il suo consiglio per le nuove generazioni è quello di trovare una propria personalità: "Questo è quello che dovrebbero fare, non dovrebbero emulare nessuno. I nuovi filmmaker dovrebbe fare questo, essere loro stessi. Spianare la propria strada."

Carpenter tornerà come produttore e compositore della colonna sonora di Halloween Kills e Halloween Ends, i nuovi capitoli della saga slaher in arrivo nelle sale rispettivamente ad ottobre 2020 e ottobre 2021.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
2