John Carpenter parla di Halloween, del genere horror e di Trump al Festival di Cannes

John Carpenter parla di Halloween, del genere horror e di Trump al Festival di Cannes
di

Intervistato dai colleghi di Collider in occasione del Festival di Cannes, il leggendario regista John Carpenter ha avuto modo di affrontare diversi argomenti, guardando indietro alla sua carriera, al panorama horror odierno e a quello politico.

Il regista, considerato il maggior "colpevole" dell'inizio del genere slasher con Halloween (leggi: recensione di Halloween di John Carpenter), a proposito della sua eredità ha dichiarato: "È bello essere considerati i creatori di qualcosa, ma all'inizio non ne avevo idea. Non sapevamo cosa stavamo facendo con Halloween. Volevamo fare un film, tutto qui."

Sul panorama dell'horror contemporaneo, Carpenter ha affermato:

"La verità è che i generi cambiano sempre. L'horror è stato con il cinema sin dall'inizio e ogni generazione lo realizzare tramite le proprie sensibilità e le proprie paure. Sarà sempre con noi perché ogni essere umano è spaventato. Siamo tutti nati spaventati. Abbiamo paura della nostra stessa morte, la paura è di tutti. È universale. L'umorismo non è sempre universale. La paura si. Ecco perché l'horror è così incredibile."

Circa lo stato dell'industria del cinema, il regista ha ammesso:

"E' cambiata enormemente, ma non c'è bisogno che lo sottolinei io. E' cambiata anche la tipologia di film. I film di supereroi vanno per la maggiore adesso. I film horror vengono pubblicati perché fanno soldi. Non c'è la tendenza a prendersi qualche rischio."

Infine, l'autore ha commentato la possibilità di realizzare un film horror sulla politica di Trump:

"Mettiamola così: io sono un ateo, e non credo nel soprannaturale. Il soprannaturale esiste nei film, non nella vita reale. L'orrore nella vita reale è Bashar al Assad che fa cadere armi chimiche sui bambini. Trump è troppo reale e terribile per diventare un mio film. Sono davvero spaventato per il mio paese in questo momento. Siamo in tempi molto pericolosi."

Per altri approfondimenti sul cinema di John Carpenter, recuperate il nostro Everycult de La Cosa.

FONTE: Collider
Quanto è interessante?
6