John Boyega, l'interprete di Finn in Star Wars eletto uomo inglese dell'anno per GQ

John Boyega, l'interprete di Finn in Star Wars eletto uomo inglese dell'anno per GQ
di

Con il 2020 che sta quasi per volgere al termine, iniziano a comparire le prime liste relative ai personaggi più influenti e John Boyega, l'interprete di Finn nella trilogia sequel di Star Wars, è stato nominato uomo inglese dell'anno per GQ.

Non sorprende che l'attore abbia ricevuto questo premio considerando il duro lavoro da l'attivista che ha messo in campo nel corso degli ultimi mesi. Come sicuramente ben ricorderete, nel 2020. Boyega è stato uno dei protagonisti delle proteste del Black Lives Matter a Londra, e anche a costo della sua carriera ha parlato in sostegno di questo movimento nato in difesa dei diritti dei neri tra la folla di Hyde Park.

Durante il discorso, l'attore ha accusato l'industria del cinema di razzismo e ha parlato dei ruoli mediocri riservati agli interpreti di colore. L'attore ha poi anche parlato del suo tempo trascorso con i sequel di Star Wars, non solo per il trattamento del suo personaggio, ma anche per il razzismo che ha vissuto lui stesso in prima persona mentre prendeva parte alla produzione dei film. Proprio questa settimana.

Con un post sui social Boyega ha voluto ringraziare GQ per essere stato nominato icona inglese dell'anno: "Grazie @britishgq per il premio icona dell'anno e a tutti coloro che mi hanno dimostrato un supporto incredibile. Auguro a tutti il ​​meglio mentre viviamo questo anno incredibilmente strano".

Intanto John Boyega sembra esse in lizza per il ruolo di James Bond dopo l'addio di Daniel Craig. Voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti.

FONTE: comicbook
Quanto è interessante?
3