Joaquin Phoenix apre alla possibilità di un sequel per Joker

Joaquin Phoenix apre alla possibilità di un sequel per Joker
di

Che Joker abbia colpito il cinema al centro del suo cuore pulsante è indubbio: rimanere impassibili davanti al film di Todd Philips è impossibile sia che lo si ami, che lo si odii o che, come tanti, lo si consideri addirittura pericoloso per la società. Ma c'è davvero abbastanza materiale per pensare ad un possibile sequel?

Stando a sentire Joaquin Phoenix sembrerebbe che non ci siano dubbi: le cose da dire sul Joker sono ancora tante e non sono state tutte inserite nel film vincitore a Venezia probabilmente per evitare pericoli come l'eccessiva dispersività o un minutaggio fuori scala. L'attore, però, si dice senza alcuna esitazione interessato a partecipare ad un eventuale seguito.

"Ho parlato un sacco con Todd di ciò che potremmo ancora fare insieme, intendo in generale, solo per lavorare insieme, ma anche nello specifico, se possa esserci ancora qualcosa di interessante che potremmo fare con Joker. Ed abbiamo convenuto che sarebbe il lavoro dei miei sogni. Non c'è nulla per me che avrebbe la precedenza rispetto al lavorare su questo film. Non so quanto ci sia ancora da dire. Ma io e Todd staremmo ancora girando se potessimo, giusto? Perché le possibilità di ciò a cui potremmo arrivare con questo personaggio sembravano infinite" ha raccontato Phoenix.

Per Joker intanto è stato un weekend da favola: anche in Italia il film è balzato immediatamente in testa alle classifiche del box office. L'opera di Philips, comunque, non dimentica il passato: in una scena è presente un omaggio abbastanza esplicito al Joker di Heath Ledger.

Quanto è interessante?
5