Joaquin Phoenix era solito andare via nel bel mezzo delle riprese di Joker

Joaquin Phoenix era solito andare via nel bel mezzo delle riprese di Joker
di

Impersonare Joker non dev'esser stato un toccasana per la salute mentale di Joaquin Phoenix: l'attore stesso, d'altronde, ha ammesso di aver seriamente sfiorato la pazzia per riuscire a dare il meglio di sé nel personaggio. Pare, però, che a farne le spese siano stati anche i suoi colleghi sul set.

Secondo quanto raccontato dal regista Todd Philips, infatti, l'attore aveva cominciato ad assumere atteggiamenti quantomeno singolari: durante le riprese di una scena, ad esempio, non era raro vederlo fermarsi di botto ed andar via di punto in bianco, per lo sconcerto di colleghi e troupe.

"Nel bel mezzo di una scena, semplicemente andava via e usciva fuori. E gli altri attori, poverini, pensavano fosse colpa loro e invece non era mai colpa loro, era lui che semplicemente non se la sentiva" ha raccontato Todd Philips. Pare, però, che uno solo degli attori di Joker fosse immune ai colpi di testa di Phoenix: si tratta, prevedibilmente, di Robert De Niro. "Joaquin è stato molto intenso in ciò che ha fatto, come dovrebbe essere, come lui dovrebbe essere. Non c'è nulla di cui parlare personalmente, niente del tipo 'andiamo a prenderci un caffè'. Facciamo questa roba e basta" ha raccontato l'attore di Taxi Driver, positivamente colpito dalla performance del suo collega.

Il Joker di Todd Philips è comunque probabilmente il personaggio più atteso di questa stagione cinematografica: persino la sua storica nemesi è impaziente di poterlo vedere! Phoenix, intanto, ha voluto ringraziare il compianto fratello River durante la sua conferenza al TIFF.

FONTE: Indiewire
Quanto è interessante?
9