Jim Carrey contro Donald Trump: 'La morte è invidiosa di lui'

Jim Carrey contro Donald Trump: 'La morte è invidiosa di lui'
di

Jim Carrey non si è mai fatto troppi problemi a nascondere le proprie antipatie, politicamente parlando: lo sappiamo bene anche in Italia, data la ben nota diatriba scatenatasi qualche tempo fa tra il celebre attore e Alessandra Mussolini dopo alcuni commenti sul nonno Benito.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump è uno degli obbiettivi preferiti della star di The Truman Show: Carrey ha spesso preso di mira il presidente USA attaccandolo tramite dichiarazioni e vignette pubblicate su Twitter (famosa quella dello scorso settembre, con protagonisti Trump e Nancy Pelosi).

Proprio da una vignetta arriva dunque l'ultimo attacco frontale di Carrey: l'argomento, come accaduto anche per le ultime uscite dell'attore, è ovviamente la discutibile gestione dell'emergenza coronavirus, che negli Stati Uniti continua a mietere vittime a una velocità impressionante.

Nella sua ultima opera Carrey dunque paragona Trump alla morte stessa, come si legge nella didascalia della vignetta: "Il Triste Mietitore è ufficialmente invidioso di Trump, del Partito Repubblicano e della loro capacità di raddoppiare il numero di morti"; l'immagine, del resto, si spiega da sé.

L'attore di The Mask non è comunque l'unico ad aver puntato il dito contro il proprio presidente: da Hollywood le critiche a Trump sono sempre arrivate numerose, e il comportamento tenuto dopo l'esplosione della pandemia sembra proprio non aver migliorato la situazione del presidente USA.

Quanto è interessante?
8