Jim Carrey ai Britannia Awards: "Possiamo fare molto meglio di così"

Jim Carrey ai Britannia Awards: 'Possiamo fare molto meglio di così'
di

Nel corso della cerimonia dei Britannia Awards, la star Jim Carrey ha intrattenuto e appassionato i presenti con un sensazionale discorso politico che sta già facendo il giro del web.

La vetrina non sarà quella del palcoscenico degli Academy, ma l'attore, premiato con il Charlie Chaplin Award per i traguardi ottenuti nella commedia, ha strappato consensi unanimi con le sue parole illuminate e sarcastiche.

Dopo essere stato presentato dal regista di Scemo e Più Scemo, Peter Farrelly, l'attore si è lanciato in un lungo monologo ripetutamente interrotto dalle risate e dagli applausi dei presenti:

"Sono contento che questo premio non mi sia arrivato per posta", ha scherzato Carrey, facendo ovviamente riferimento allo scandalo dei pacchi bomba inviati recentemente ai contestatori del presidente Trump (che, come vi abbiamo riferito ieri, ha coinvolto anche Robert De Niro). "Sì, non ho ricevuto strani pacchetti a casa mia nella grande e bella America così splendidamente rimodellata negli ultimi due anni. A dire il vero, non ricordo che sia mai stato così tanto bella come si dice. Eppure quel tipo di dolore trasforma alcune persone in mostri e altri in fontane di creatività ... Trump ha assunto la personificazione delle caratteristiche più radicali della destra americana e dei suoi mali peggiori, l'odio per gli immigrati, il disprezzo della verità, l'avidità e l'abuso di potere. Stiamo combattendo quegli stessi mali oggi non solo in America, ma anche nel Regno Unito e in tutto il mondo e dobbiamo essere chiari, la spudoratezza non è, e non sarà mai, una superpotenza. È il marchio di un cattivo. Le grandi nazioni non rapiscono i bambini. Quindi stasera vorrei dedicare questo premio a coloro che ci ricordano le nostre virtù, che ci ricordano la verità: a Sir Charles Chaplin che nel suo esilio ha combattuto il maccartismo, a Christopher Steele che è stanco di strappare una spina dalla zampa di un bestia ingrata, a Christine Blasey Ford e a Colin Kaepernick e ad uno dei miei amici, il mio buon amico e uno dei più grandi artisti del nostro tempo, Robert De Niro, la cui vita è stata minacciato questa settimana, e alle molte altre persone che portano gioia al mondo e vi si dedicano da decenni. Come osi infangare quelle persone, come osate tutti voi? Possiamo fare meglio di così. Se pensate che il mio discorso non è stato troppo divertente è perché ultimamente non c'è niente da scherzare. Voglio che lo sia e di certo lo sarà di nuovo, ma per Dio prima di tutto dobbiamo recuperare il nostro equilibrio."

Il presidente dei Marvel Studios, Kevin Feige, che è stato premiato dopo Carrey con l'Albert R. Broccoli Britannia Award ha dichiarato con estrema classe ed eleganza: "E io dovrei fare anche un discorso dopo quello di Jim?"

Quanto è interessante?
6