Jonathan Lipnicki, parla l'attore bambino:"Mi allontanai dal cinema perché non ero bravo"

Jonathan Lipnicki, parla l'attore bambino:'Mi allontanai dal cinema perché non ero bravo'
di

Tra la fine degli anni '90 e l'inizio dei 2000 Jonathan Lipnicki è stata una delle baby star del cinema più famose, grazie ai suoi ruoli in Jerry Maguire e Stuart Little. Tuttavia, dopo il grande successo Lipnicki si è allontanato per diversi anni dalle scene e ora è lui stesso a spiegare il motivo di questo suo momentaneo addio.

Intervistato da /Film, tramite Variety, Lipnicki ha spiegato:"La transizione più grande per me è stata... Non ho lavorato per molto tempo. E le persone lo inquadrano sempre come 'Oh, sono andato al liceo' e cose del genere. E questa è la storia che le persone raccontano a volte quando non lavorano. O se sono attori bambini o altro, si sono presi del tempo. Mi sono preso una pausa, nel senso che non era l'unica priorità che avevo. Ma non ho lavorato semplicemente perché nono ho lavorato. Non ho davvero avuto alcun ruolo per un po'".

Il motivo? L'evoluzione della propria recitazione:"Sono onesto su questo. E fu così perché non ero un attore molto bravo, ad un certo punto. Perché il bello dell'essere giovani, essere un bambino, è che c'è questa intrinseca meraviglia dell'infanzia. Ed è per questo che molti bambini che vedi sono piuttosto talentuosi. Arrivano i filtri e diventi nervoso... o il mondo entra in gioco. E quindi per me è stato passare dal fare cose naturali a cercare di essere come i miei attori preferiti".

Jonathan Lipnicki - scoprite un'incredibile curiosità su Stuart Little - ha raccontato di essersi iscritto a diversi corsi di teatro dopo il liceo e di aver lavorato molto sul palcoscenico, anche in una pièce di Martin McDonagh al fianco di Chris Pine. Di recente si è unito al cast dell'horror indipendente Camp Pleasant Lake.
Ma come sarebbe il sequel di Jerry Maguire? Ne parlò lo scorso anno il regista Cameron Crowe.

FONTE: Comicbook
Quanto è interessante?
2