Jason Momoa rende omaggio alle sue radici Maori con un "Hongi" in Aquaman

Jason Momoa rende omaggio alle sue radici Maori con un 'Hongi' in Aquaman
di

Anche se il film non uscirà prima del dicembre 2022, Jason Momoa si allena per Aquaman 2. Continuano intanto a emergere particolari del primo film rimasti finora nell'ombra, come l'omaggio dell'attore alla sua cultura polinesiana scoperto da un utente Reddit in una scena all'inizio del film.

Parlando di Aquaman, Jason Momoa ha spesso raccontato cosa significasse per lui interpretare un eroe diviso tra due mondi. L'attore, esempio vivente di melting pot e multiculturalismo, è in parte polinesiano, in parte hawaiano e in parte americano, e ha ammesso di aver sempre avuto la sensazione di non appartenere completamente a nessuno di questi luoghi.

In un fotogramma postato su Reddit, in ogni caso, vediamo che in una scena del film Momoa ha voluto rispettare il suo retaggio culturale polinesiano esibendosi insieme al co-protagonista Temuera Morrison in un Hongi. Si tratta di un tradizionale saluto Maori, che si esegue l'uno di fronte all'altro, sfiorandosi reciprocamente con la fronte e il naso, e aggiungendo talvolta una più consueta - almeno per noi occidentali - stretta di mano.

Al di là di questo aspetto sfuggito ai più, Jason Momoa, che ha recentemente fatto visita ai piccoli pazienti di un ospedale pediatrico, è pronto a riprendere il ruolo di Arthur Curry nel sequel di Aquaman. Lo sceneggiatore David Leslie Johnson-McGoldrick è attualmente al lavoro sullo script, mentre la regia dovrebbe essere ancora di Jams Wan.

Quanto è interessante?
3