Jason Momoa minaccia di non fare Aquaman 2 a causa della costruzione del TMT

Jason Momoa minaccia di non fare Aquaman 2 a causa della costruzione del TMT
INFORMAZIONI FILM
di

Jason Momoa, protagonista del franchise DC Films Aquaman, ha espresso il suo rifiuto di girare il sequel come protesta contro la costruzione di un telescopio da trenta metri in cima al vulcano Mauna Kea alle Hawaii.

La star, come potete vedere dal post in calce all'articolo, ha scritto:

"TMT è quattro volte più grande. Siamo spiacenti Warner Bros, non possiamo fare Aquaman 2, perché Jason è stato investito da un bulldozer mentre cercava di fermare la profanazione della sua terra natale. QUESTA COSA NON ACCADRÁ. Non vi permetteremo di fare questa roba di nuovo. Adesso basta. Andate da un'altra parte. Ripostate. Ecco come appare la costruzione del telescopio (Subaru Telescope, 1992). Il TMT sarà quattro volte più grande su terra illesa. Dobbiamo proteggere la nostra spaventata montagna da ulteriori profanazioni."

La costruzione del Thirty Meter Telescope è la causa di un'enorme protesta per la protezione e la salvaguardia del Regno degli Dei che si trova in cima al vulcano Mauna Kea, alle Hawaii. Questa non è la prima volta che la star di Aquaman si è pronunciata sulla costruzione, dato che è stato membro attivo della protesta fin dall'inizio. Più di recente anche l'attore Dwayne 'The Rock' Johnson, che si unirà all'universo DC nei panni di Black Adam, si schierato a difesa del vulcano.

Si tratta di un argomento molto serio, che però non dovrebbe influire in alcun modo sulla produzione di Aquaman 2, nonostante le dichiarazioni di Momoa.

Le riprese del film dovrebbero iniziare solo nel 2021 a causa di nuovi impegni di James Wan, che prima dirigerà un nuovo horror.

Quanto è interessante?
7