Jason Isaacs: "Vorrei scusarmi con chi mi ha conosciuto prima dei 30 anni: ero un tossico"

Jason Isaacs: 'Vorrei scusarmi con chi mi ha conosciuto prima dei 30 anni: ero un tossico'
di

In una recente e veloce intervista con il Guardian, lo stimato Jason Isaacs, soprattutto noto per il suo ruolo di Lucius Malfoy nella saga di Harry Potter, ha avuto modo di aprirsi un po' sulla sua vita e la sua carriera, rivelando anche dettagli intimi e privati finora non del tutto noti ai fan dell'attore.

L'intervista si è svolta in veloci botta e risposta. Ve li riportiamo tradotti di seguito.

Qual è la tua più grande paura?
Che i miei figli abbiano paura.

Qual è il tuo primo ricordo?
I miei genitori che erano usciti di notte. Avevano comprato un nuovo divano di velluto a coste e io ho preso un coltello da pane e, per curiosità, ho aperto uno dei braccioli per vedere la spugna all'interno. Avevo sette anni.

Qual è il tratto che deplori di più di te stesso?
Interrompere gli altri per farmi una risata.

Qual è il tratto che deplori di più negli altri?
La mancanza di compassione.

Qual è stato il tuo momento più imbarazzante?
Quando mia moglie era incinta, ho detto a un magnate di Hollywood che il nome dalla bambina sarebbe stato Lily, che era il nome di mia nonna. Mi disse 'è meraviglioso', e io risposi 'certo, se qualcuno avesse proposto Bertha ci avremmo pensato più a lungo'. Ci fu una strana pausa e poi lui mi disse 'ricordi, sì, che mia moglie si chiama Bertha?'.

Qual è il tuo bene più prezioso?
Un accento di Liverpool autentico, sepolto ma sempre accessibile.

Cosa non ti piace del tuo aspetto?
Mi ritrovo costantemente davanti al mio invecchiamento su schermi grandi e piccoli in un orrenda alta definizione.

Qual è stato il miglior bacio della tua vita?
Il mio primo bacio con mia moglie nella notte di Halloween del 1987 dietro alcune veneziane alla festa di un direttore di scena a Maida Vale.

Qual è il tuo guilty pleasure?
Quando mia moglie va a dormire presto e io mi vedo ogni tipo di competizione canora sotto il piumone.

Qual è il libro che ti ha cambiato la vita?
Harry Potter.

Cosa volevi essere mentre stavi crescendo?
Più vecchio.

Qual è la cosa peggiore che ti hanno detto?
Vengo costantemente trollato su Internet, quindi qualsiasi versione di 'ti voglio morto' o 'se ti incontro di ammazzo'.

A chi vorresti più chiedere scusa?
A chiunque mi abbia incontrato prima dei miei 30 anni, perché ero un tossicodipendente e tutte le mie relazioni venivano vissute attraverso quel prisma.

Qual è stato il contatto più stretto con la legge?
Considerando che ho smesso di bere e di drogarmi a 35 anni, è davvero straordinario che non ti sia parlando ora con una tuta arancione addosso dietro a una lastra di vetro.

Chi inviteresti alla tua cena da sogno?
Mi piace abbastanza questo lockdown. Adoro il fatto di poter mangiare ogni giorno con mia moglie e i miei figli. Questa è la cena dei miei sogni.

Qual è stata la tua più grande delusione?
Che abbiamo aspettato così tanto per avere dei figli e ne abbiamo solo due.

Se potessi cambiare il tuo passato, cosa cambieresti?
Mi impedirei di passare troppo tempo a cercare di diventare uno skateboarder professionista o un giocatore di biliardo.

Quale canzoni vorresti suonassero al tuo funerale?
Staying Alive.

Qual è la lezione più importante che ti ha insegnato la vita?
Si essere sempre disponibile - l'egoismo è un buco nero. E dire no alle patatine.

Quanto è interessante?
4