Jason Blum si scusa per i suoi commenti sulle registe donne

Jason Blum si scusa per i suoi commenti sulle registe donne
di

Jason Blum, celeberrimo produttore hollywoodiano e fondatore della Blumhouse, ha usato la sua pagina ufficiale Twitter per scusarsi pubblicamente dopo i commenti fatti nella giornata di ieri riguardo alle registe donne.

La cosa ha dell'assurdo, dato che Blum non ha mancato di rispetto a nessuno. L'unica cosa che ha detto, nel corso di un'intervista pubblicata ieri, è stata: "Vorrei tanto poter assumere delle registe donne per i miei film, ma non ce ne sono tante in giro attualmente e quelle incline al genere horror sono ancora meno."

A seguito della solita indignazione pubblica, però, il produttore ha preferito scusarsi tramite la lunga dichiarazione che trovate in calce all'articolo.

"Grazie a tutti quelli che mi hanno segnalato gli stupidi commenti di quell'intervista", si legge nel tweet. "Il mio errore è stato stupido, e ho parlato grossolanamente di un argomento molto importante. Oltre il cinquanta percento del nostro pubblico è composto da donne. Oltre il cinquanta percento delle nostre produttrici esecutive sono donne. [...] Non abbiamo fatto un lavoro abbastanza buono finora in questa direzione, ma non perché non ci siano registe donne. I miei commenti sono stati frettolosi e stupidi e voglio scusarmi per questo."

Che ne pensate di questa situazione? Fatecelo sapere nei commenti.

Il prossimo film della Blumhouse sarà Halloween, che arriverà il 25 ottobre. Un sequel è già in produzione.

Quanto è interessante?
3