Star Wars

James Mangold contro il fandom di Star Wars: "Volete film scritti dalle corporation?"

James Mangold contro il fandom di Star Wars: 'Volete film scritti dalle corporation?'
di

James Mangold, uno che di norma non ha peli sulla lingua, ha detto la sua sulle recenti polemiche scatenate dai fan ogni volta che un grande franchise cinematografico prende una piega diversa da come si aspettavano.

È accaduto in maniera clamorosa con Star Wars: Gli Ultimi Jedi, ma il fandom di Star Wars in generale è sempre stato un po’ tossico, basti pensare alle recenti dichiarazioni dell’attore di Jar Jar Binks, che era addirittura arrivato a pensare al suicidio dopo le pesanti critiche ricevute nel coso degli anni per il suo personaggio.

Dopo le dure critiche di Christopher McQuarrie, disilluso dall’idea di dirigere un film del franchise proprio per questa fastidiosa situazione, è intervenuto anche James Mangold, che è da qualche tempo coinvolto nella scrittura dello spin-off su Boba Fett, che dovrebbe anche dirigere: “Quando si arriva al punto in cui dirigere e scrivere il film di un grande franchise diventa un’esperienza emotivamente così carica come se si trattasse di scrivere un nuovo capitolo della Bibbia (con la possibilità di essere martoriati ed etichettati come blasfemi), un sacco di menti brillanti e coraggiose lasceranno questi progetti ai consigli di amministrazione delle corporation”.

A questo punto interviene proprio un fan, che commenta: “Lo hanno già fatto”. Mangold ha quindi risposto per le rime: “Se credi che sia questo il caso, se credi che i registi siano solo degli strumenti in mano alle major, allora perché ti disturbi? Nel caso di gente come Rian Johnson e Christopher McQuarrie ti posso assicurare che non si tratta di “gatti addomesticati”. Combattono davvero nel dietro le quinte di un film.

“Il livore di certi attacchi ha una ferocia evangelica. Ora, posso anche capirlo per certi versi perché per molte persone, incluso il sottoscritto, Star Wars ha un potere quasi spirituale, in maniera simile a quella di un testo religioso. Ma bisogna sempre ricordare che il disappunto va espresso alla maniera di Yoda, non in quella di Darth Vader”.

Quanto è interessante?
7