Marvel

James Gunn compie 56 anni: 'La fantascienza può fare ciò che fece Charles Dickens'

James Gunn compie 56 anni: 'La fantascienza può fare ciò che fece Charles Dickens'
di

Delirante, sboccato, grottesco, surreale, adrenalinico: come si fa a non voler bene a James Gunn? Il regista di Guardiani della Galassia è stato capace nel corso degli anni di emanciparsi dalla nicchia dei fan della Troma, prima grazie a Scooby-Doo e poi agli universi Marvel e DC, facendo innamorare il mondo intero con il suo stile unico.

Nel giorno del suo 56esimo compleanno (Gunn nasce a Saint Louis il 5 agosto del 1966) ci sembra dunque giusto omaggiare uno dei registi che più di tanti altri, negli ultimi anni, è stato capace di dare spessore artistico a quei film spesso tanto vituperati che sono i cinecomic: per farlo, abbiamo deciso di ripescare alcune vecchie dichiarazioni del nostro James sull'importanza della fantascienza.

"Isolando problemi come quelli della razza, del genere, dell'orientamento sessuale, del cambiamento climatico, dell'ambiente, del governo, dell'economia, delle catastrofi o qualunque altro problema faccia parte del presente o possa presentarsi in futuro, la fantascienza può fare ciò che fecero Dickens e Sinclair: rendere reali le conseguenze della follia umana e dell'ingiustizia sociale" furono le parole di Gunn al riguardo.

La fantascienza al pari della grande letteratura a sfondo sociale: siete d'accordo con questa visione delle cose? Fatecelo sapere nei commenti! Sempre Gunn, intanto, ha parlato di Guardiani della Galassia vol.3 come del suo film preferito.

FONTE: imdb
Quanto è interessante?
3