James Franco conferma il film sull'Uomo Multiplo, potrebbe essere 'vietato ai minori'

INFORMAZIONI FILM
di

Se c'è una cosa che non si può non dire alla Twentieth Century Fox è che, ultimamente, lo studio ha voglia di sperimentare con il genere del cinefumetto. Dopo il successo di Deadpool, lo studio ha aperto 'la mente' anche ad altri generi nello stesso genere, spaziando un bel po' e sfornando pellicole sempre più diverse tra di loro.

L'ultimo spin-off della saga cinematografica dedicata agli X-Men di cui abbiamo scoperto l'esistenza è L'Uomo Multiplo, che vedrà impegnato - sia come attore protagonista che come produttore - l'attore James Franco, il quale aveva già prestato il suo volto ad un altro personaggio della Marvel nei primi anni del 2000 (era l'Harry Osborn della trilogia originale su Spider-Man).

Un report piuttosto interessante che oggi ha trovato conferma proprio nello stesso Franco che, in una nuova intervista, ha confermato lo sviluppo dello spin-off: "Non so cosa posso dire a riguardo, ma posso confermare che sarò il protagonista e lo produrrò. Siamo alle fasi iniziali. Dobbiamo svilupparlo ancora un po' di più".

Nell'intervista, l'attore di The Disaster Artist, sembra indicare - seppur non in maniera esplicita - che la strada che la Fox percorrerà con questo nuovo cinefumetto è quella del Rated R ovvero vietato ai minori: "Come possiamo renderlo differente ma, allo stesso tempo, sempre di intrattenimento? Quel che adoro di Simon Kinberg, della Fox e di tutti coloro che hanno lavorato agli X-Men è che con Deadpool e Logan - e c'è voluto un po' per arrivarci, tipo dieci anni - hanno realizzato dei cinefumetti vietati ai minori. Stiamo per prendere questo genere supereroistico e lo stiamo spingendo verso un nuovo genere. Quindi confermo: stiamo lavorando con Simon ad un nuovo progetto sugli X-Men".

Ricordiamo che il prossimo spin-off sui mutanti ad arrivare nei cinema ad aprile sarà New Mutants.

FONTE: THR
Quanto è interessante?
4