James Franco accetta il patteggiamento per abusi sessuali: pagherà 2 milioni di dollari

James Franco accetta il patteggiamento per abusi sessuali: pagherà 2 milioni di dollari
di

Dopo le accuse a James Franco di molestie sessuali, l'attore ha accettato di pagare 2,2 milioni di dollari per risolvere la causa. Nell'autunno 2020 due ex studentesse del suo corso di recitazione, Sarah Tither-Kaplan e Toni Gaal, avevano accusato James Franco di aver forzato gli allievi a recitare scene di sesso esplicite davanti alla telecamera.

Si è trattato quindi di una sorta di class action: secondo l'accusa, gli studenti della Studio 4 Film School di New York e Los Angeles sono stati vittime di frode. Dopo che James Franco e i suoi legali hanno accettato il patteggiamento, i dettagli dell'accordo sono stati rivelati nei documenti del tribunale resi pubblici nella giornata di mercoledì. L'accordo proposto è stato poi sottoposto a un giudice di Los Angeles per l'approvazione.

Secondo gli accordi, Sarah Tither-Kaplan riceverà 670.500 dollari e Toni Gaal 223.500, al netto delle spese legali, mentre la cifra restante, circa 1,34 milioni di dollari, andrà agli altri studenti del corso di recitazione.

Mentre Seth Rogen non intende più recitare con James Franco, l'accordo tra le parti comprende anche una dichiarazione, che recita: "Anche se i Convenuti continuano a negare le accuse nella Denuncia, riconoscono che i Querelanti hanno sollevato questioni importanti; e tutte le parti credono fermamente che questo sia un momento critico per concentrarsi sull'affrontare il maltrattamento delle donne a Hollywood. Tutti concordano sulla necessità di assicurarsi che nessuno nell'industria dell'intrattenimento, indipendentemente da razza, religione, disabilità, etnia, background, genere o orientamento sessuale, subisca discriminazioni, molestie o pregiudizi di alcun tipo."

Quanto è interessante?
5