J. Michael Straczynski non ha apprezzato L'Uomo D'Acciaio, va contro la politica Warner/Dc Comics

di

Il leggendario sceneggiatore J. Michael Straczynski è solo l'ultimo, in ordine di tempo, a rivelare di non aver apprezzato L'Uomo D'Acciaio di Zack Snyder: "E' un buon film ma poteva essere un gran film se avessero speso più tempo per i personaggi. Alla fine non m'importa se gli effetti speciali durante la battaglia finale sono belli o la CGI è perfetta, se non t'importa dei personaggi non vai da nessuna parte". La critica mossa da Straczynski riguarda proprio i personaggi principali del film che, oltre alla figura di Superman, sono piuttosto abbozzati, in particolare Lois Lane, la cui presenza nel film, molti critici e fan, hanno definito 'piuttosto inutile'. Ma Straczynski si scaglia anche contro la politica della Warner/Dc Comics ovvero quella di produrre da più di vent'anni solo film dedicati a Batman e Superman, lasciando gli altri personaggi Dc nel 'ripostiglio': "Ho parlato con i tizi della Warner e gli ho detto 'cosa c'è che non va in voi?'. Loro credono di avere una 'panchina' piuttosto ristretta di personaggi: Batman, Superman e nessun altro. E noi stiamo tentando di fargli capire che, invece, hanno a disposizione molti personaggi fantastici". Tra i personaggi che Straczynski amerebbe vedere ci sono Flash e Wonder Woman. Di quest'ultima ha elogiato un fan trailer uscito recentemente: "mostra come dovrebbe essere un film su Wonder Woman. Se trattiamo Wonder Woman come la Marvel ha trattato Thor con un tono più serioso e focalizzandosi anche sulla sua famiglia, finiamo per avere tra le mani un film più che ottimo". 

Quanto è interessante?
0