J.K.Rowling, il Sunday Times a difesa della scrittrice: "Vittima di odio sui social"

J.K.Rowling, il Sunday Times a difesa della scrittrice: 'Vittima di odio sui social'
di

I tweet di JK Rowling hanno trascinato la scrittrice al centro di un dibattito mediatico nel quale non sono mancate esagerazioni, colpi bassi e hashtag poco eleganti: per questo molti intellettuali hanno deciso di firmare una lettera, in difesa della scrittrice di Harry Potter contro l'odio dei social.

"J.K. Rownling è stata vittima di un assalto sui social, un abuso che evidenzia un insidioso trend autoritario e misogino nei social media. Rowling ha ampiamente dimostrato di essere una persona degna di rispetto e piena di compassione, e lo spaventoso hashtag #RIPJKRowling è solo l'ultimo esempio di incitamento all'odio contro di lei e le altre donne, permesso e promosso implicitamente da Twitter e dalle altre piattaforme", leggiamo nella lettera apparsa sul The Sunday Times.

Gli utenti che hanno attaccato la scrittrice online in certi termini, da difensori dei pari diritti sarebbero dunque passati dalla parte degli aggressori. Per questo moltissimi autori, giornalisti, attori e sceneggiatori come Ian McEwan, Lionel Shriver e Susan Hill hanno deciso di schierarsi dalla parte dell'attrice contro gli attacchi dei social. Una situazione definita disgustosa anche da Eddie Redmayne, protagonista dei nuovi film del Wizarding World, sceneggiati dalla stessa Rowling.

"Stiamo firmando questa lettera nella speranza che se più persone si schierino contro gli insulti rivolti alle donne online, potremmo rendere per lo meno più difficile alle persone accettare e trarre profitto da questa pratica. Auguriamo a J.K. Rowling tutto il meglio e restiamo dalla sua parte con spirito solidale".

La lettera arriva dopo le nuove accuse di transfobia a JK Rowling, criticata dopo la pubblicazione di una sua foto con la didascalia "Questa strega non brucia".

Quanto è interessante?
6