Ipotesi di Reato: nel film con Ben Affleck c'è anche Bradley Cooper, ma non lo vedrete mai

Ipotesi di Reato: nel film con Ben Affleck c'è anche Bradley Cooper, ma non lo vedrete mai
di

Stasera in tv, a partire dalle 21:25 su Cielo, torna in programmazione Ipotesi di Reato, thriller del 2002 diretto da Roger Michell e con protagonisti Ben Affleck, Samuel L. Jackson e Toni Collette.

Insieme a loro compare anche un Bradley Cooper giovanissimo e ancora alle prime armi, tuttavia non lo vedrete mai nel montaggio del film che andrà in onda: l'attore di Il Lato Positivo e A Star Is Born fa parte di una scena che avrebbe dovuto svolgersi all'inizio del film, subito dopo la prima sequenza che mostra il personaggio di Ben Affleck al Metropolitan Museum. Cooper per Ipotesi di Reato ha interpretato un giovane avvocato che ottiene un colloquio di lavoro, ma la scena venne eliminata dal montaggio finale e oggi può essere vista solo sull'edizione blu-ray, nella sezione "Scene cancellate".

Altre curiosità relative alla pellicola riguardano Ben Affleck, che ad un certo punto durante le riprese della scena finale ha iniziato a indossare una muta da sub sotto i vestiti di scena a causa del freddo provato sotto la pioggia del sistema anti-incendio.

Inoltre, come è spesso accaduto ai film dei primi anni 2000, anche Ipotesi di Reato ebbe a che fare con gli attacchi dell'11 settembre: il giorno dopo gli attacchi terroristici delle Torri Gemelle, infatti, il regista rimosse digitalmente i due simboli del World Trade Center. Le torri venivano mostrate nella scena di apertura del film, e nel commento audio contenuto nella versione DVD Michell ammise di essersi pentito della sua scelta. Durante un re-editing del film, inserì nuovamente le Torri come tributo commemorativo.

Per altri approfondimenti, guardate il nuovo video di Ben Affleck e Matt Damon; inoltre, scoprite la passione di Ben Affleck per il poker.

Quanto è interessante?
2