Gli Invisibili: quando Richard Gere è diventato un senzatetto

Gli Invisibili: quando Richard Gere è diventato un senzatetto
di

Questa sera su Rai Movie va in onda Gli Invisibili, film del 2015 diretto da Oren Moverman, in cui Richard Gere interpreta un uomo con problemi psichici che sopravvive per strada nella difficile New York.

La star di American Gigolò è da sempre impegnata ad aiutare gli ultimi degli ultimi e da anni infatti collabora con Coalition for the Homeless di New York e, durante le fasi di sponsorizzazione del film ha visitato molti senzatetto in diverse città del mondo.

All'inizio delle riprese, Richard Gere era preoccupato di essere riconosciuto per le strade della Grande Mela, distruggendo così l'illusione di interpretare un uomo essenzialmente invisibile. Per sua fortuna l'attore non ha avuto molti problemi, tra tutte le migliaia di persone che ha incontrato, solo 2 gli hanno chiesto se fosse Richard Gere. Addirittura una turista francese, credendo che si trattasse realmente di un senzatetto, gli offrì un po' della sua pizza. L'attore non si scompose minimamente e accettò. Solo tempo dopo, la donna comprese tutto sfogliando il New York Times.

In riferimento a questo ruolo tanto particolare Gere ha detto: "È stato bizzarro. Quando ero nel personaggio vedevo la gente che da due isolati di distanza si faceva un'idea di me in base al modo in cui ero vestito. Per loro ero molto visibile ma allo stesso tempo fingeva di non vedermi. La gente ha paura di essere risucchiata in un buco nero di fallimento e miseria. Ma questa è una cosa che tocca qualcosa di profondo in tutti noi. Nessuno di noi è sicuro che non potrebbe capitare anche a lui".

Se siete curiosi di scoprire qualcosa in più sul film in onda questa sera, date un'occhiata alla nostra recensione de Gli Invisibili.

Quanto è interessante?
2