L'interprete di Winnie The Pooh accusato di stupro e violenza su animali

L'interprete di Winnie The Pooh accusato di stupro e violenza su animali
di

L'attore Jim Cummings, storica voce di Winnie The Pooh e di altri cartoni animati Disney, nelle scorse ore è stato ufficialmente accusato di violenza sessuale, domestica e violenza su animali dall'ex moglie Stephanie Cummings.

Stando alle dichiarazioni della donna, l'attore 66enne avrebbe ripetutamente commesso abusi sessuali su di lei dall'anno del divorzio, datato 2011 e finito a causa dei problemi di alcool e droghe dell'attore: oltre agli abusi sessuali, Cummings sarebbe colpevole anche di violenza fisica, psicologica, minacce di morte e addirittura violenza su animali, avendo più volte fatto del male al cane della donna al fine di ferire la donna stessa.

Secondo i documenti legali, Cummings non ha mai ufficialmente negato le accuse ma sempre e solo fornito versioni differenti e contrastanti fra loro.

Conosciuto principalmente come la voce del celebre personaggio Winnie the Pooh, che ha recentemente interpretato nel lungometraggio Ritorno al Bosco dei 100 Acri - qui la recensione di Ritorno al Bosco dei 100 Acri - Cummings nel corso della sua carriera ha anche prestato la voce a Tigro, Darkwing Duck, il Diavolo della Tasmania e Shredder nella serie originale di Teenage Mutant Ninja Turtles.

Ovviamente vi terremo aggiornati circa ogni futuro sviluppo di quella che, in prima battuta, sembra una vicenda davvero davvero terribile.

Nel cast del film figurava anche Ewan McGregor.

Quanto è interessante?
4