Il trailer onesto del cinema di Wes Anderson mostra le similitudini tra i suoi film

di

La filmografia completa di Wes Anderson è stata analizzata nell'ultima puntata dei trailer onesti di ScreenJunkies. Il recente progetto dell'autore, L'isola dei cani, debutterà nei cinema americani questa settimana. Nel corso della sua carriera, Anderson è diventato famoso per il suo distinto stile di regia e per il fascino delle ambientazioni.

I suoi film non fanno mai dei veri exploit al botteghino ma i cinefili amano il suo gusto acuto e la sua sensibilità. Dall'inizio della sua carriera ad oggi, Wes Anderson ha collezionato sei nomination agli Oscar, spaziando dalla miglior sceneggiatura originale al miglior film d'animazione. Per omaggiare il suo percorso artistico, ScreenJunkies ha dato uno sguardo ai suoi film precedenti.
Ciò che evidenzia il video è come la struttura degli otto film di Wes Anderson sia abbastanza simile, se osservata parallelamente. Solitamente sono caratterizzati da un protagonista insoddisfatto che deve far fronte ad un trauma, i cui piani vanno terribilmente male nonostante una pianificazione approfondita. Queste storie tendenzialmente contengono anche un lato romantico come parte del nucleo emotivo, spesso sviluppando un triangolo amoroso tra due amici (o membri della famiglia) e una donna. E basta guardare il trailer di L'isola dei cani per capire come anche quest'ultimo film si adatti a questa formula. Il film parla di un gruppo di cani, stanchi della loro vita sull'isola, che cercano di aiutare un ragazzino a ritrovare il suo cane. Nonostante la natura apparentemente ripetitiva dei film di Wes Anderson, il regista guadagna spesso ottime recensioni, quindi la direzione è quella giusta.
Il famoso segmento 'Starring' si concentra su alcune cose ricorrenti che spesso compaiono nei film di Anderson, l'uso di brani rock classici, temi familiari e una 'troupe' di attori che spesso collaborano con il regista (Jason Schwartzman, Bill Murray, i fratelli Wilson). Si tratta di un'ottima dimostrazione su come Wes Anderson abbia creato uno stile, dando a tutto ciò che lavora il suo tocco personale. Un approccio unico nel suo genere.
Fortunatamente sembra che L'isola dei cani sia un altro successo per Wes Anderson, dopo aver suscitato interesse positivo al Festival di Berlino. I critici si sono innamorati dell'intreccio della storia, così commovente. Si è dimostrato sinora uno dei migliori film del 2018. L'ultima volta che Wes Anderson ha lavorato con l'animazione stop-motion, in Fantastic Mr. Fox, ha ottenuto una nomination agli Oscar. Sarà interessante vedere se la storia si ripeterà. Potrebbe essere l'anno buono per il primo riconoscimento dell'Academy?

FONTE: ScreenRant
Quanto è interessante?
2