Il produttore di xXx: Il ritorno di Xander Cage fa causa a Vin Diesel

di

A distanza di un anno dall'uscita nelle sale di xXx: Il ritorno di Xander Cage e dopo un discreto risultato al boxoffice mondiale, uno dei produttori del film, tale George Zakk, ha intentato causa a Vin Diesel per motivi economici.

Stando infatti a quanto rivelato dallo stesso producer al sito scandalistico e di gossip TMZ, il protagonista del franchise lo avrebbe truffato. Zakk era stato assunto da Diesel come produttore esecutivo del film, e lo stesso rivela che avrebbe dovuto ricevere un credito nei titoli di coda e uno stipendio a fine lavoro pari a 200 mila dollari.

Una volta nelle sale, però, alla fine del terzo capitolo della seria action non è comparso il nome di Zakk e, cosa più importante, il produttore non è stato pagato neanche un centesimo. Per questo motivo, ancora prima che uscisse il film al cinema, Zakk aveva fatto causa a Diesel, ma a quanto pare il giudice aveva addirittura negato la causa per mancanze di dettagli o prove necessarie allo sviluppo della stessa.

Al tempo voleva solo quanto gli spettava, ma a quanto pare adesso George Zakk è tornato all'attacco per una cifra complessiva di 2 milioni di dollari. E chissà che adesso un altro giudice non decide di procedere grazie all'apporto di prove o dettagli prima mancanti.

Vi ricordiamo che xXx: Il ritorno di Xander Cage potrebbe non essere l'ultimo capitolo del franchise.

FONTE: TMZ
Quanto è interessante?
5