Il 94% delle donne, a Hollywood, ha subito molestie: lo rivela un sondaggio

di

Un nuovo sondaggio indica che una sorprendente percentuale - il 94% - di donne lavoratrici nel settore dell'intrattenimento, ha sperimentato episodi di cattiva condotta sessuale o simili, nel corso della carriera.

Questo sondaggio arriva a pochi mesi dalla nascita del movimento #MeToo, dopo il polverone sollevato dal caso Weinstein, che ha rivelato presunti comportamenti non consoni di diversi uomini molto potenti a Hollywood.

Secondo quanto riportato da un sondaggio condotto da USA Today, è il 94% delle donne di Hollywood ad aver subito maltrattamenti, approcci indesiderati e quant'altro. Ecco cosa dice il sondaggio:

"Lavorando in collaborazione con The Creative Coalition, Women in Film and Television e il National Sexual Violence Resource Center, USA TODAY ha intervistato 843 donne che lavorano nel settore dell'intrattenimento in una varietà di ruoli (produttrici, attrici, scrittrici, registe, editrici ecc... ) e ha chiesto loro delle esperienze relative a cattiva condotta sessuale che potevano aver subito."

L'espressione "cattiva condotta sessuale" è importante in questo caso, perché copre una varietà di attività sessuali indesiderate commesse da uomini, spesso più anziani e in posizioni di potere: proposte indecenti, esposizione di parti intime, costrizioni quali il doversi denudare per delle audizioni impreviste ecc... "Oltre a questo 94% poi, il 21% delle donne coinvolte nel sondaggio, ha riferito di essere stata costretta a compiere un atto sessuale indesiderato almeno una volta."

Nonostante i numeri siano eclatanti, Anita Raj, direttore del Centro per l'equità di genere e la salute dell'Università della California, della facoltà di medicina di San Diego, esorta a trattare questo sondaggio con "un po' di cautela". Nessun sondaggio è perfetto, e mentre questo particolare studio ha mostrato i propri limiti (ad esempio, solo 843 donne vi hanno preso parte, il che non è da ritenersi univocamente indicativo di tutta la forza lavoro femminile nel settore dell'intrattenimento), e lei trova che ci sia comunque credibilità in questo studio.

La Raj ha infatti dichiarato: "Le percentuali (nel sondaggio USA TODAY) sono più alte di quelle che vediamo tipicamente per abusi sul posto di lavoro, ma sappiamo che c'è una variazione in base al tipo di lavoro. Ma ha comunque senso, per me, vedere numeri più alti (nell'industria dell'intrattenimento). Sì, mi piacerebbe vedere più solidità negli aspetti scientifici che riguardano il "come" i dati siano stati raccolti. Ma il 94% non sembra scioccante. Tutto questo è stato qualcosa di onnipresente a Hollywood. C'è una mancanza di chiarezza su ciò che costituisce l'interazione professionale in questo contesto (Hollywood). Quindi, onestamente, non mi sorprenderebbe se in effetti il 94% si rivelasse un dato accurato e reale."

Quanto è interessante?
2