Le Iene, Tarantino ricorda: 'Volevo solo attori neri. Il remake? Probabilmente a teatro'

Le Iene, Tarantino ricorda: 'Volevo solo attori neri. Il remake? Probabilmente a teatro'
di

Quando è Quentin Tarantino a parlare si ha l'assoluta certezza che non saranno cose scontate quelle che gli usciranno di bocca: il regista di C'era una Volta a Hollywood è sempre capace di stupirci, anche quando torna ad esprimersi su un film uscito ormai 29 anni fa come Le Iene.

Già nei giorni scorsi Tarantino aveva parlato della possibilità di dar vita a un remake de Le Iene per chiudere la sua gloriosa carriera: con le sue ultime dichiarazioni il regista ha quindi approfondito il discorso, regalandoci anche un nuovo retroscena sul film con Steve Buscemi, Tim Roth, Harvey Keitel e Michael Madsen.

"Ho deciso che se mai dovessi voler fare qualcosa del genere sarebbe probabilmente a teatro. Sarebbe fantastico, ma il discorso è che è roba forte, funzionerebbe in qualunque situazione a mio modo di vedere, è davvero senza tempo. Magari con un nuovo gruppo di attori potrebbe dire qualcosa di nuovo, anche perché all'epoca de Le Iene non sapevo cosa diavolo stessi facendo, oggi qualcosina in più lo so, quindi potrebbe essere interessante" sono state le parole di Tarantino.

Sul cast della sua opera prima, inoltre, il nostro Quentin ha aggiunto: "All'epoca stavo considerando l'idea di utilizzare solo attori neri, quello avrebbe potuto essere il cambiamento più grande, quello o il farne un film completamente diverso". Tornando a parlare di futuro, intanto, secondo alcuni il libro di C'era una Volta a Hollywood nasconderebbe un indizio sull'ultimo film di Tarantino.

Quanto è interessante?
4