Hugh Jackman rivela che pensava lo avrebbero licenziato da X-Men

Hugh Jackman rivela che pensava lo avrebbero licenziato da X-Men
di

I fan degli X-Men ricorderanno perfettamente che gli inizi del primo film non furono esattamente benedetti dalla fortuna, specie guardando proprio al ruolo di Wolverine, poi andato a Hugh Jackman. Inizialmente la parte doveva essere interpretata da Dougray Scott, tiratosi però indietro a causa dei suoi impegni con Mission: Impossible II.

Ci si mise di mezzo anche uno sfortunato incidente in moto, per l'attore, che lo costrinse a lasciare le scene per un po'. Allora, sotto consiglio di Russell Crowe, Bryan Singer e la produzione puntarono Hugh Jackman per il ruolo, allora ancora sconosciuto, e le cose non iniziarono proprio bene per lui, tanto che in una recente intervista ha rivelato addirittura che allora pensava sarebbe stato licenziato molto presto.

Rivela Jackman al Daily Mail: "Inizialmente mi dissero che le cose non stavano andando come speravano. Sì, stavo per essere licenziato dal mio primo film per Hollywood, il più grande della mia carriera. Ero arrabbiato, sono andato a casa e mi sono lamentato con mia moglie. Piagnucolavo in mozo pazzesco, lamentandomi di questo o di quello. Lei mi ha ascoltato con molta pazienza per circa un'ora e poi mi ha detto 'ascolta: penso che devi avere più fiducia in te stesso. Ti preoccupi troppo di quello che pensano gli altri. Torna al personaggio, concentrati solo su quello, fidati del tuo istinto... ce l'hai'. Questo è amore, per me: avere qualcuno che crede in te quando tu non lo fai pienamente".

La storia poi la sapete. Intanto vi ricordiamo che X-Men: Dark Phoenix diretto da Simon Kinberg è attualmente nelle sale.

Quanto è interessante?
4