Hugh Grant attacca i tabloid:"Per anni invadenza orribile nella mia vita"

Hugh Grant attacca i tabloid:'Per anni invadenza orribile nella mia vita'
di

Intervenuto al podcast WTF di Marc Maron, Hugh Grant ha approfondito nel dettaglio un periodo della sua vita nel corso del quale, secondo quanto dichiarato dalla star di Notting Hill e Quattro matrimoni e un funerale, i tabloid l'avrebbero perseguitato controllando la sua linea telefonica. Ecco quanto dichiarato da Grant durante il podcast.

"Non riguardava solo i messaggi al cellulare a cui avevano accesso, ma anche alla mia linea telefonica domestica. Per anni e anni i tabloid hanno avuto accesso alle mie conversazioni private. Le mie cartelle mediche sono state rubate. E la mia auto aveva delle microspie nascoste così sapevano dove mi trovavo" ha accusato l'attore.
Grant ha raccontato di aver appreso soltanto di recente di questi dettagli.

La star ha raccontato di aver appreso di queste informazioni dagli investigatori privati che una volta lavoravano per i tabloid e che ora stanno aiutando gli attori e il gruppo Hacked Off a combatterli.
"Sono così incazzati che i redattori, i dirigenti e i proprietari di questi giornali siano riusciti a farla franca senza problemi mentre alcuni di questi soldati semplici sono finiti in prigione, che ora stanno passando dalla nostra parte vuotando il sacco" ha chiarito Grant.
Descrivendo queste azioni come 'fascinose' e 'orribili', Hugh Grant ha dichiarato che trova 'commovente' capire meglio la situazione da fonti dirette. Ha spiegato che ad un evento annuale di Hacked Off hanno partecipato alcuni degli investigatori che una volta lo prendevano di mira.
Una situazione surreale, come quella in cui gli è stato presentato un detective privato che entrò in casa sua:"Ora, Hugh, non credo che tu abbia incontrato Nobby; è entrato nel tuo appartamento nel 1999".
E Grant sostiene:"E io devo dire 'Ciao, Nob. Benvenuto. Fai come se fossi a casa tua. Penso che tu sappia dove sia tutto".

Hugh Grant ha parlato del ballo in Love Actually, definendolo 'la scena più atroce nella storia del cinema'. Inoltre l'attore si è detto favorevole al sequel di Notting Hill, ad una condizione.

Quanto è interessante?
2