House of Gucci, Ridley Scott difende Al Pacino:"Hanno avuto uno dei migliori al mondo"

House of Gucci, Ridley Scott difende Al Pacino:'Hanno avuto uno dei migliori al mondo'
di

House of Gucci ha generato una forte reazione nella famiglia Gucci, al centro della trama del film di Ridley Scott. Patricia Gucci, figlia di Aldo Gucci, ha definito 'vergognosa' la versione di Al Pacino nel film. Secondo la donna, Pacino 'non somiglia affatto' a suo padre. Ovviamente la reazione negativa non è passata inosservata.

Secondo Patricia Gucci, l'Aldo Gucci di Pacino è 'grasso, basso, con le basette, davvero brutto'.

Interpellato da TotalFilm, Ridley Scott ha commentato le dichiarazioni:"[Ho cercato] di essere il più rispettoso possibile e il più concreto possibile", giudicando tuttavia 'altamente offensiva' l'invettiva della famiglia nei confronti di Al Pacino. Anche Tom Ford ha visto House of Gucci, dichiarando di non essere sicuro di ciò che ha visto.

"Le persone che ci scrivevano dalla famiglia all'inizio erano altamente offensive, dicendo che Al Pacino non rappresentava fisicamente Aldo Gucci in nessuna forma. Eppure, francamente, come potrebbero essere rappresentati meglio che da Al Pacino? Scusatemi! Avete probabilmente i migliori attori del mondo, dovreste sentirvi così fottutamente fortunati!".

Scott ha proseguito:"Penso che sia molto divertente. Sicuramente per i primi due atti. Jared Leto, non ci sono molte informazioni sul suo personaggio Paolo, ma ci sono molte immagini di Paolo ed è esattamente ciò che sembra. Abbiamo trovato le immagini e Jared ha fatto quello che ha fatto e si è vestito nel modo in cui era vestito Paolo. Non c'è molto di Paolo davanti alla macchina da presa. E quindi doveva essere in qualche modo immaginato ma chiaramente Paolo era un uomo variopinto e sgargiante".
Secondo la famiglia Aldo e Paolo sono ritratti come due 'teppisti ignoranti e insensibili al mondo che li circonda'.

Secondo Jared Leto questa è stata la sua lettera d'amore all'Italia.

Quanto è interessante?
3