House of Gucci, Jared Leto: 'Ho sniffato righe di salsa all'arrabbiata'

House of Gucci, Jared Leto: 'Ho sniffato righe di salsa all'arrabbiata'
di

C'è tanta Italia in House of Gucci: il film di Ridley Scott vede nella cultura del nostro Paese il suo cuore pulsante, e non potrebbe essere altrimenti visti i personaggi narrati. Un impegno, quello di risultare credibile come italiano, che Jared Leto sembra aver preso decisamente sul serio... Forse anche troppo!

Dopo aver ricordato di aver fatto spaventare Al Pacino sul set a causa dell'incredibile trucco prostetico, infatti, Leto ha letteralmente declamato un poema di stereotipi culinari per ribadire l'impegno profuso nel prestare il suo volto a Paolo Gucci.

"Ho fatto di tutto. Ho cominciato a sniffare strisce di salsa all'arrabbiata verso la metà delle riprese. Al posto del sangue ho dell'olio d'oliva. Mi ci sono immerso profondamente. Se facessero una biopsia alla mia pelle ne verrebbe fuori del parmigiano! Questa è la mia lettera d'amore all'Italia. C'è stata un sacco di preparazione da fare e sì, ho fatto l'accento italiano e me lo sono goduto, ho vissuto in quella dimensione quanto più potessi e quanto più tempo mi fosse possibile" sono state le parole di uno Jared Leto ancora in estasi.

Speriamo che il risultato sarà valso gli sforzi della star di Mr. Nobody! Arrabbiata e parmigiano a parte, comunque, Adam Driver ha spiegato com'è lavorare con Ridley Scott, definendo l'esperienza simile a quella del teatro.

Quanto è interessante?
3