C'era una volta a Hollywood: i produttori chiariscono un po' di dubbi

C'era una volta a Hollywood: i produttori chiariscono un po' di dubbi
di

In seguito all'arrivo del nuovo scatto ufficiale, Entertainment Weekly ha diffuso dei nuovi dettagli riguardanti C'era una volta a Hollywood, nuova pellicola firmata dal regista Quentin Tarantino ed in uscita a settembre in Italia.

Come visto nei trailer e nei poster Margot Robbie sarà Sharon Tate e, con la presenza confermata di Charles Manson, in molti hanno iniziato a considerare questo film un vero e proprio film sulla tragedia che portò all'uccisione della Tate. Ma, come chiarito dal produttore David Heyman, non sarà questo il caso: "E' un grosso fraintendimento da chiarire: questo è un film sulla perdita dell'innocenza ambientata nel 1969 e con la famiglia Manson. Vedremo tre classi sociali differenti ad Hollywood: quella alta di Sharon, la star in declino Rick e poi c'è Cliff".

Il produttore spiega che il film sarà incentrato sul rapporto tra Rick e Cliff, interpretati da Leonardo DiCaprio e da Brad Pitt: "Brad è straordinario in questa pellicola. E' cosi carismatico e quando è con Leonardo lo è ancora di più". Rick è "un attore ma non quello che avrebbe voluto essere, quindi è in lotta con sé stesso" mentre Cliff "è a suo agio" come stuntman. La pellicola è, dunque, "sull'amicizia e sul potere dell'amicizia".

E ovviamente c'è la Robbie come Tate in tutto questo: "Rappresenta l'innocenza e, per certi versi, l'innocenza perduta. Margot voleva onorare Sharon e ha fatto in modo di fornire la performance migliore in questo ruolo". Quentin Tarantino ha parlato anche con Debra Tate del film: "Quentin ci ha parlato costantemente e voleva che fosse a suo agio con ciò che stavamo facendo. Ovviamente tutti pensano che stiamo facendo un film sulla famiglia Manson, ma non è cosi". E dunque C'era una volta a Hollywood "è un film personale di Quentin. Sono i suoi ricordi dell'esser cresciuto a Los Angeles ed esser stato fan di Hollywood".

FONTE: EW
Quanto è interessante?
2