C'Era Una Volta a Hollywood, Brad Pitt su una questione irrisolta riguardante Cliff Booth

C'Era Una Volta a Hollywood, Brad Pitt su una questione irrisolta riguardante Cliff Booth
di

Nel corso di una recente intervista promozionale Brad Pitt, co-protagonista di C'Era Una Volta a Hollywood, ha parlato di un dettaglio relativo al suo personaggio, lo stunt-man e tuttofare Cliff Booth.

Vi avvisiamo che proseguendo nella lettura dell'articolo si incorrerà in alcuni spoiler riguardo la trama del nuovo film di Quentin Tarantino.

Nel corso del film si allude al fatto che Cliff in passato, molto prima dell'inizio della storia, possa aver ucciso sua moglie: è una sorta di segreto di pulcinella che spaventa leggermente tutti gli altri personaggi, incluso il protagonista Rick Dalton (Leonardo Di Caprio), miglior amico di Cliff e che per questo tende a non credere a certe storie.

La questione rimane volutamente irrisolta perché, in un colpo di genio, Tarantino stacca sul più bello durante la scena possibilmente incriminata (un flashback che ci mostra Cliff subire diverse angherie dalla moglie petulante: lo stunt-man appare visibilmente irritato dal comportamento della donna ma rimane sempre zitto, e prima che possa effettivamente fare qualcosa di violento Tarantino fa concludere la sequenza).

Brad Pitt ha ammesso di conoscere la risposta al quesito ma, secondo il volere del suo regista e amico, si è giustamente rifiutato di rispondere.

"Non lo dirò mai", ha confessato Pitt, aggiungendo che non è interessato a condividere di più sulla questione perché è meglio che sia lo spettatore a decidere, soprattutto riconsiderando la cosa dopo il finale.

Per altre informazioni vi comunichiamo che Quentin Tarantino diventerà padre, inoltre vi rimandiamo alla nostra recensione di C'Era Una Volta a Hollywood.

FONTE: THR
Quanto è interessante?
7