Hobbs & Shaw, nuovi dettagli sui contratti per gli scontri fra gli attori

Hobbs & Shaw, nuovi dettagli sui contratti per gli scontri fra gli attori
di

Primo spin-off dalla saga rombante di Fast & Furious, Hobbs & Shaw sta sbancando al botteghino soprattutto per il fascino delle sue scene d’azione, ma stando alle ultime dichiarazioni di Dwayne Johnson c’è da stare attenti persino per una pacca sulla spalla.

Testosterone che scorre a fiumi, scene immaginate su tovaglioli da cocktail e attori sulla cresta dell’onda: la miscela esplosiva di Hobbs & Shaw sta convincendo il pubblico statunitense che ha premiato l’esordio del film con un lancio stellare per il doppio assolo di Dwayne Johnson e Jason Statham, e di recente è emerso un particolare che fa luce sulla complessità di certi generi cinematografici.

Gli Stati Uniti sono patria di clausole contrattuali che rendono la burocrazia quotidiana un gioco da ragazzi: basti pensare che in fase di casting gli annunci tendono a ripetere le medesime informazioni per almeno tre o quattro volte, cercando di essere totalmente espliciti e cristallini per gli attori da ingaggiare.

Certo, i protagonisti di Hobbs & Shaw non hanno bisogno di troppe presentazioni: icone contemporanee del cinema d’azione nudo e crudo, Dwayne Johnson e Jason Statham stanno conoscendo una nuova giovinezza muscolare con la saga di Fast & Furious, e proprio per garantire la loro integrità fisica sono state messe a disposizione condizioni di contratto decisamente particolari oltre a quelle già note.

Da quanto è stato riportato, i due protagonisti sono tutelati in caso di combattimenti asimmetrici: giusto per fare un esempio, la produttrice Samantha Vincent (sorella di Vin Diesel, altra star del franchise) garantisce da contratto il numero esatto di colpi sferrati all’attore in questione per impedire che uno prevalga sull’altro.

Una dichiarazione rilasciata dalla Universal Pictures fa ancora più luce su questi fatti bizzarri ma necessari: “Ogni personaggio ha un suo momento nel film, e tutti sono visti come avversari formidabili. Ogni ruolo in Fast & Furious è un eroe che merita il suo spazio, e noi non lo dimentichiamo”.

La saga, oramai lanciata nel panorama cinematografico, è una manna anche per il produttore Hiram Garcia che ha già piani precisi per il futuro: “Il nostro Avengers è Fast & Furious, e ora cominciamo con gli spin-off: col fatto che stiamo progettando i capitoli 9 e 10, chi non vorrebbe l’11, il12 e il 13?”.

FONTE: comicbook
Quanto è interessante?
1