di

E' appena approdata in rete la prima clip ufficiale di A Hidden Life, nuovo film del regista Terrence Malick precedentemente noto con il titolo Radegund, in seguito modificato.

Il film sarà presentato in anteprima mondiale durante la competizione ufficiale del Festival di Cannes, che si sta tenendo in questi giorni nella cittadina della Costa Azzurra.

Si sa davvero poco circa il progetto, se non che rappresenterebbe per l'autore la promessa di tornare ad un cinema più narrativo rispetto al flusso di coscienza per immagini che ha rappresentato questa nuova parentesi della sua carriera: ricordiamo, per chi non lo sapesse, che il regista classe 1943 aveva iniziato la sua filmografia nel 1973 con La Rabbia Giovane, cui seguirono solo altri tre film in ben trent'anni (I Gironi del Cielo nel 1978, La Sottile Linea Rossa nel 1998 e The New World nel 2005).

Tutti i progetti fino a quel punto sono ritenuti dei capolavori e annoverati fra i migliori film mai prodotti, ma proprio l'opera del nuovo millennio segnò l'inizio di una nuova parentesi, che fatta eccezione per The Tree of Life (Palma d'Oro a Cannes nel 2011) è stata giudicata da film frettolosi e tutti uguali a se stessi, con To The Wonder, Knight Of Cups, Voyage of Time e Song to Song usciti uno via l'altro nel 2012, 2015, 2016 e 2017.

A Hidden Life, che dovrebbe rappresentare un compromesso fra questi due macro-filoni della filmografia di Malick e unire la sua anima narrativa a quella più astratta, sarà ambientato nella Seconda Guerra Mondiale e basato sulla storia vera di un contadino austriaco (Franz Jägerstätter) che visse nel borgo di Sankt Radegund e che si ribellò al nazismo. Nel 1938, fu l’unico del suo paese a votare contro l’annessione alla Germania di Hitler, e nel 1943 non volle arruolarsi. Fervente cattolico, nel 2007 fu beatificato e dichiarato martire da Papa Benedetto XVI.

Per altre notizie sul festival di Cannes, vi segnaliamo le dichiarazioni di Alejandro Gonzalez Iñárritu sul cinema e Netflix.

Quanto è interessante?
1