Henry Cavill, se diventasse il nuovo 007 seguirebbe lo stesso percorso de L'Uomo d'Acciaio

Henry Cavill, se diventasse il nuovo 007 seguirebbe lo stesso percorso de L'Uomo d'Acciaio
di

Se mai l'amatissimo Henry Cavill (The Witcher, Mission: Impossible - Fallout) dovesse essere realmente scelto come nuovo James Bond in sostituzione di Daniel Craig dopo l'attesissimo 007 No Time to Die, allora il percorso del casting dell'attore sarebbe simile a quello già affrontato per L'uomo d'Acciaio.

Se i report degli ultimi mesi fossero veri, Henry Cavill sarebbe in prima linea per essere il nuovo James Bond cinematografico insieme a Tom Hardy e Idris Elba, altri due nomi altisonanti e molto amati dai fan. La somiglianza con il casting di Superman nel DCEU è riscontrabile nel suo essere sempre il secondo di qualcun altro.

Prima di Superman: Returns, infatti, per cui Bryan Singer scelse Brandon Routh, la Warner Bros. aveva chiamato MgM per dirigere un film noto come Superman: Flyby, proprio con un giovane Henry Cavill scelto come protagonista. Poi MgM si è dedicato a Charlie's Angels Più che mai e la Warner è passata al progetto di Singer.

Anche se non si è tratto poi di una reale sostituzione, dopo l'addio di Pierce Brosnan al personaggio di James Bond c'erano in lista diversi nomi, tra cui quello di Cavill, arrivato infine nella shortlist come seconda scelta ma battuta da Daniel Craig. Dopo 15 anni e 5 film, comunque, dovesse ottenere ora il ruolo, seguirebbe lo stesso percorso già affrontato con Superman, messo da parte una prima volta e infine richiamato.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti.

FONTE: SR
Quanto è interessante?
1