Hellraiser: il remake avrebbe modificato le origini di Pinhead

Hellraiser: il remake avrebbe modificato le origini di Pinhead
di

La sceneggiatura del remake ancora incompiuto di Hellraiser, scritta dal creatore del franchise Clive Barker, avrebbe cambiato le origini dell'iconico Pinhead.

Hellraiser è diventato un classico dell'horror fin dalla sua uscita, nel 1987. Il film è basato sul romanzo di Barker The Hellbound Heart e racconta di un uomo che fugge dall'inferno dopo aver aperto un misteriosa scatola. La violenza grafica di Barker, anche regista del film, e soprattutto il look iconico di Pinhead (Doug Bradley) ha istantaneamente portato Hellraiser nella hall of fame degli horror. Dal primo film sono scaturiti diversi sequel cinematografici, prima che un brutto risultato al box office nel 1996 con Hellraiser: Bloodlines costringesse i produttori a far uscire la serie direttamente in home-video. Pinhead stesso ha fatto poco che piccoli cameo nella maggior parte di queste uscite di DTV, con Bradley che ha lasciato il ruolo nel 2005 dopo Hellraiser: Hellworld.

L'uscita più recente della saga è stata Hellraiser: Judgment, arrivato nel 2018 e nonostante ci siano stati recenti tentativi di reboot, i detentori dei diritti cinematografici hanno fatto fatica a portare avanti il progetto, dato che oggi temi come sadomasochismo, sesso vizioso e litri di sangue sono poco appetibili per il pubblico mainstream. Nel corso degli anni sono stati fatti numerosi tentativi per resuscitare il franchise, con Barker stesso che nel 2014 ha firmato una sceneggiatura per un possibile remake.

Nel video che trovate in calce all'articolo, Mr H Reviews ha analizzato nel dettaglio proprio questa sceneggiatura, che avrebbe dovuto riscrivere le origini di Pinhead. Il secondo film della saga Hellbound: Hellraiser II rivelò che Pinhead era una volta Elliott Spencer, un disilluso soldato della prima guerra mondiale che aprì la scatola maledetta di cui sopra e restò maledetto. La nuova sceneggiatura di Barker invece afferma che il Pinhead del remake sarebbe stato Philip L'Merchant, produttore di che avrebbe creato la scatola. La scena di apertura mostra che L'Merchant è costretto a costruire la scatola da un secondino particolarmente brutale, che poi però lo uccide senza pietà. La scatola si nutre quindi del sangue del suo creatore assassinato, che rinasce come il Sacerdote dell'Inferno e uccide il secondino per vendetta.

La sceneggiatura del remake di Hellraiser sarebbe stata abbastanza fedele agli eventi del film originale, ma le origini di Pinhead sarebbero state ancora più oscure. Avrebbe indossato vesti bianche sacerdotali e in una scena avrebbe sterminato un intero reparto maternità evocando una misteriosa nebbia irrespirabile, dalla quale avrebbe anche potuto creare dei cenobiti.

Legare Pinhead alla creazione della scatola si direbbe uno spunto davvero interessante, che fa capire quanto Barker si fosse impegnato per riportare in auge il suo franchise. Al momento però non ci sono piani per un sequel o remake di Hellraiser, ma chissà che i recente successi del franchise di Halloween, del remake di It e dell'arrivo dei remake di Venerdì 13 e de La Bambola Assassina non spingano i produttori a scommettere di nuovo sulla saga. Magari sfruttando proprio la sceneggiatura inedita di Barker, chissà.

Quanto è interessante?
1