Hellboy è ufficialmente un disastro al box-office, solo 21 milioni di dollari negli USA

Hellboy è ufficialmente un disastro al box-office, solo 21 milioni di dollari negli USA
di

Che gli incassi non sarebbero stati eccezionali per il reboot di Hellboy lo si era capito dalle prime recensioni e dalle prevendite, ma adesso arriva la conferma ufficiale: il film è stato un disastro totale al botteghino.

Dopo sole cinque settimane di programmazione, la Lionsgate - che non ha mai nascosto il suo entusiasmo per questa rielaborazione del cinecomic - ha "staccato la spina" a Hellboy rimuovendolo dalle sale statunitensi dopo i miseri risultati al box-office. Secondo quanto registrato da BoxOfficeMojo, infatti, la pellicola di Neil Marshall ha totalizzato un incasso complessivo negli Stati Uniti di appena 21 milioni di dollari.

Si tratta di una cifra inferiore di ben 75 milioni di dollari rispetto al primo film originale di Guillermo del Toro, uscito nel 2004 e capace di incassare quasi 100 milioni nel mondo. La cifra appare ancora più sconvolgente se si pensa che nel weekend d'esordio, il reboot di Hellboy ha incassato 12 milioni, totalizzando quindi solamente altri 9 milioni nelle quattro settimane successive. Questo dato ci dice chiaramente che la Lionsgate, avendo speso circa 50 milioni di dollari per realizzare il film, perderà sicuramente una cifra intorno ai 28 milioni di dollari, questo senza tenere conto delle spese per il marketing e la promozione.

Nel suo terzo weekend, Hellboy aveva registrato un calo record del 97% e uno dei peggiori terzi week-end nella storia. Chiaramente, arrivati a questo punto, un sequel è altamente improbabile e questa nuova iterazione del personaggio si concluderà sicuramente qui.

La Lionsgate - e il pubblico chiaramente - a questo punto si starà domandando se non sarebbe stato meglio dare luce verde al progetto mai realizzato di un Hellboy 3 ancora scritto e diretto da Guillermo del Toro.

Quanto è interessante?
6