Hellboy: la reazione di Milla Jovovich dopo le critiche al film

Hellboy: la reazione di Milla Jovovich dopo le critiche al film
di

Il reboot di Hellboy era uno dei titoli più attesi del 2019 e finora i giudizi sono stati piuttosto contrastanti ma la maggior parte ha giudicato negativamente il film di Neil Marshall. Tuttavia una delle star del film, Milla Jovovich, non è preoccupata per il responso della critica. Su Instagram l'attrice ha affermato di esserci abituata.

La star di Resident Evil nel corso della sua carriera ha spesso recitato in film di genere che hanno trovato comunque un buon numero di fan e ora si augura che possa accadere lo stesso con Hellboy.
Intervenendo sui social Milla Jovovich si è rivolta proprio ai fan:"Lavori tanto per poter creare qualcosa di divertente e poi arriva il momento di assimilare le recensioni negative dei critici ma è così che va lo spettacolo. I miei film migliori sono stati affossati dalla critica. Zoolander? Affossato. Giovanna d'Arco? Un disastro. Resident Evil? Non ne parliamo nemmeno. Ognuno di questi film oggi è un cult. E anche questo lo sarà, ricordatevi le mie parole.
Il regista è uno dei migliori, Neil Marshall, che ci ha regalato The Descent, uno dei migliori horror di tutti i tempi" ha concluso la Jovovich, elogiando singolarmente i suoi compagni di set.

Hellboy è basato sul fumetto di Mike Mignola, che ha partecipato alla realizzazione del film, diretto da Neil Marshall che eredita lo scettro della regia da Guillermo del Toro. Nei panni di Hellboy troviamo la star di Stranger Things, David Harbour, al posto di Ron Perlman, che interpretò il personaggio nei precedenti due capitoli.
Il terribile esordio di Hellboy al box-office sembra testimoniare, per il momento, che anche gli spettatori non hanno sin qui apprezzato il film. Dopo l'appello social di Milla Jovovich qualcosa potrà cambiare?
Bisogna ricordare che la disastrosa produzione di Hellboy potrebbe aver lasciato un segno sul risultato finale di una pellicola che non sembra essere partita col piede giusto.

FONTE: CBR
Quanto è interessante?
7