di

David Harbor spiega come si è preparato a recitare nel reboot del film Hellboy. L’attore, già tra i protagonisti di film come Revolutionary Road e serie TV come The Newsroom, ha raggiunto la fama mondiale interpretando lo sceriffo Jim Hopper in Stranger Things, serie di horro-fantascienza ambientata negli anni '80 targata Netflix.

Per il suo lavoro successivo, Harbour vestirà i panni di Hellboy, personaggio dei fumetti che in passato è stato portato sul grande schermo da Ron Perlman in due film diretti da Guillermo del Toro.

In questo reboot Harbor presenta una versione del demoniaco “Rosso” più giovane, più vulnerabile e decisamente più sboccata di quella di Perlman. Sia il personaggio che il film in generale sembrano più vicini ai fumetti originali di Mike Mignola sotto questo aspetto, come il cast e la troupe avevano anticipato e hanno voluto sottolineare durante le sessioni di promozione.

Da quanto mostra il filmato, Harbour è stato sottoposto a un addestramento piuttosto rigido per prepararsi a interpretare Hellboy. Naturalmente, come fa notare lo stesso Harbour, la parte più importante del suo processo di trasformazione è consistita nel trucco demoniaco. Nonostante Hellboy sia tecnicamente solo per metà demone, ha tutte le caratteristiche comunemente associate agli esseri diabolici, a cominciare ovviamente dalle corna.

A giudicare dalla clip, Harbour sembra essere entrato bene nella parte. Allo stesso tempo, la memorabile interpretazione di Perlman ha lasciato un vuoto difficile da riempire, così come i film di Del Toro e il loro elegante ritratto dell'universo dei fumetti di Hellboy. Finora, tuttavia, Harbour, il regista Neil Marshall e i loro collaboratori sembrano essere riusciti a mettere il proprio marchio sull’opera, e hanno consegnato un reboot che promette di essere una spaventosa avventura horror soprannaturale. Saranno i fan a giudicare da questa settimana, quando Hellboy debutterà nei cinema.

Quanto è interessante?
1