di

Continuiamo a parlare della rottura dell'accordo tra Disney e Sony per la co-gestione di Spider-Man, divorzio avvenuto a quanto pare per delle questione economiche dovute alla ritrattazione dell'affair, che a quanto pare potrebbero comunque essere riprese nei prossimi giorni o in futuro, vista la rabbia dei fan.

Gli appassionati, il pubblico pagante, sono comunque quelli ad avere voce in capitolo sulla questione, specie dopo che la Sony Pictures ha superato il miliardo di dollari soprattutto grazie all'apporto produttivo di Kevin Feige, inserendo Spider-Man tanto attivamente all'interno delle dinamiche del Marvel Cinematic Universe. Impensabile tirarlo fuori così semplicemente senza un'ulteriore ri-negoziazione, ma siamo a Hollywood e tutto può essere, dato che non ci è dato sapere con certezza cosa accada realmente nei corridoi degli studios.

Detto questo, una cosa è certa: i fan non sono felici e lo stanno dimostrando anche attraverso l'hashtag #BoycottSony, che è divenuto velocemente un trend topic di Twitter, in pochissime ore. Attraverso l'hashtag gli appassionati stanno mostrando tutto il loro dissenso per la fine dell'accordo e il possibile addio di Spider-Man al Marvel Cinematic Universe.

Intanto anche Jeremy Renner e Simu Liu si scagliano contro la Sony, mentre lo studio ha diffuso un comunicato ufficiale sull'affair Spider-Man per chiarire (o meglio complicare) la loro posizione. Ovviamente ne continueremo a parlare nelle ore a venire, trattandosi di un crisi interna al MCU non di poco conto.

Quanto è interessante?
6