Harry Potter, quali sono state le scene più difficili da girare? Parla Chris Columbus

Harry Potter, quali sono state le scene più difficili da girare? Parla Chris Columbus
di

Harry Potter: Return to Hogwarts è finalmente disponibile e, negli ultimi giorni ha conquistato l'attenzione dei fan del celebre maghetto, rivelando molteplici retroscena sulla saga nata dalla penna di JK Rowling. In particolare, in una recente intervista, Chris Columbus ha rivelato quali sono state le scene più difficili da girare.

Il regista che ha diretto Harry Potter e La Pietra Filosofale e Harry Potter e La Camera dei Segreti, ha ritenuto incredibilmente complesse da realizzare le scene riguardanti il Quidditch. Come i conoscitori di questo magico mondo sapranno bene, si tratta di uno sport di squadra in cui ci si affronta a cavallo di scope volanti e lo scopo principale è quello di racimolare il maggior numero di punti o di catturare il boccino d'oro.

A tal proposito Columbus ha detto: "La scene più difficili da girare sono state quelle riguardanti il Quidditch. Il pubblico avrebbe dovuto capire immediatamente le regole. Quindi, JK Rowling ha fondamentalmente fatto un regolamento per noi, un regolamento di Quidditch, che serviva a spiegare ogni dettaglio del gioco. Poi Stuart Craig, il nostro scenografo, ha progettato il campo di Quidditch e ha davvero ha creato qualcosa di incredibilmente autentico e reale per un gioco che è completamente immaginario".

Tra l'altro, proprio a proposito di Harry Potter: Return to Hogwarts, Oscar Isaacs ha rivelato di aver accidentalmente ferito Tom Felton. Insomma, a distanza di 20 anni dall'uscita del primo film, sono ancora moltissime le cose da scoprire sulla saga dedicata al giovane mago che è stato in grado di sconfiggere Voldemort.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
4