Harry Potter, l'interprete di Neville Paciock: "Per me è difficile guardare la saga"

Harry Potter, l'interprete di Neville Paciock: 'Per me è difficile guardare la saga'
di

Mentre attendiamo qualche materiale ufficiale o dal set proveniente dalla produzione di Animali Fantastici 3 di David Yates, dove ricordiamo troveremo Mads Mikkelsen nel ruolo di Gellert Grindelwald dopo l'addio di Johnny Depp, torniamo oggi a parlare della saga cinematografica di Harry Potter per una nuova curiosità.

Questa riguarda per la precisione Neville Paciock, o più esattamente il suo interprete cinematografico, Matthew Lewis, che in una recente intervista ha ammesso candidamente di aver più di una difficoltà a rivedere la saga del Maghetto creato da J.K. Rowling, spiegando anche il perché di questa sua sorta di "avversione" post-datata a una delle epopee fantasy più amate di sempre, tra letteratura per ragazzi e cinema.

Dice infatti Lewis:

"Per me la maggiore difficoltà nel riguardarmi nel ruolo di Neville in Harry Potter è questa mia identificazione in lui, perché trovo veramente complicato rivedermi in un personaggio in cui emerge una buona parte della mia vera personalità. È molto più facile quando interpreto qualcuno di completamente diverso da me, come un agente di polizia o qualche riccone londinese... invece spesso è addirittura doloroso vedere quanto di me c'è in Neville. Quando lo guardo penso solo 'quello non è Neville: sei tu".

Per ulteriori approfondimenti, vi lasciamo al nostro speciale su di un'eventuale serie tv di Harry Potter.

Quanto è interessante?
4