Harry Potter: Emma Watson tornerebbe volentieri per una nuova reunion in futuro

Harry Potter: Emma Watson tornerebbe volentieri per una nuova reunion in futuro
di

Il 2022 è stato inaugurato dalla reunion di Harry Potter: Return to Hogwarts nella quale il cast e i registi della saga hanno celebrato il 20° anniversario di Harry Potter e la pietra filosofale ritrovandosi di nuovo insieme a più di dieci anni dall'ultima volta. Tra le più emozionate c'era anche Emma Watson, che si è detta disposta a rifarlo.

Emma Watson in una nuova intervista a Variety, infatti, ha affermato che la reunion è stata l'occasione per ritrovare e riabbracciare Daniel Radcliffe e Rupert Grint, dal momento che entrambi non usano molto i social network e in generale la messaggistica digitale.

"Entrambi odiano WhatsApp e in generale i loro telefoni. Veramente, come trio, cerchiamo di non stare troppo sui dispositivi elettronici quindi questo non ci aiuta a tenerci in contatto. Non abbiamo un gruppo in cui poter chattare, ma ci parliamo individualmente. Rupert mi manda foto di sua figlia Wednesday e io muoio ogni volta. Dan ed io di solito cerchiamo di calmare i nostri nervi. Entrambi proviamo a stare lontano dai riflettori ed è bello avere questo supporto reciproco, sapendo che arriverà un'altra ondata di popolarità".

Emma Watson ha confermato poi che tornerebbe "sicuramente" per una nuova reunion di Harry Potter in futuro.

Recentemente hanno tenuto banco le accuse di antisemitismo alla Rowling, per la descrizione dei Goblin nei libri di Harry Potter: secondo il popolare conduttore Jon Stewart l'aspetto dei Goblin descritti da Rowling e raffigurati dalle illustrazioni presenti nei libri sarebbe infatti chiaramente ispirato a quello delle caricature di persone ebree presenti nei Protocolli dei Savi di Sion, noto libro di propaganda antisemita edito nel 1903.

Infine, in una precedente intervista Chris Columbus definì 'una perdita devastante' per la saga la morte di Richard Harris. Il regista ha dichiarato di aver pensato subito a Richard Harris per il ruolo e che non avrebbe potuto immaginare nessun altro attore al suo posto. Dopo la scomparsa di Harris, Columbus ha dichiarato di aver parlato del ruolo di Silente con Peter O'Toole che però declinò l'offerta in quanto grande amico di Harris.

FONTE: Variety
Quanto è interessante?
4