Harry Potter, Daniel Radcliffe racconta una storia da bollino rosso legata alla saga

Harry Potter, Daniel Radcliffe racconta una storia da bollino rosso legata alla saga
di

In un'intervista recente per HotOnes, Daniel Radcliffe ha raccontato un aneddoto molto particolare che riguarda una sequenza girata in Harry Potter e il prigioniero di Azkaban, durante una lezione di Minerva McGranitt (Maggie Smith). L'attore ha ricordato divertito un particolare da bollino rosso che riguarda proprio la ripresa di quella scena.

"Sto decidendo se è il caso... no, devo raccontarla. Nella classe della McGranitt c'erano un sacco di animali prima di tutto, ce ne saranno stati una sessantina. Non credo che stessero spesso sul set tutti insieme, ma in quella scena nell'aula di Trasfigurazione c'era una specie di scimmia in una gabbia che ad un certo punto cominciò a masturbarsi senza sosta. In generale devo dire che gli animali si comportavano bene, anche se un volta credo che un pipistrello fece la pipì su Rupert [Grint]" ha raccontato divertito Radcliffe.

L'interprete del maghetto più noto al mondo ha poi voluto smentire una notizia che era circolata tempo fa, sul numero di bacchette e occhiali che avrebbe rotto durante le riprese (70 bacchette e 160 occhiali):"Hanno esagerato. Gli occhiali di sicuro non li rompevo così spesso, non mi pare proprio. Con le bacchette succedeva spesso perché le usavo facendo finta di suonare la batteria sulle gambe, lo facevo di continuo, perciò ogni 2-3 settimane s'indebolivano così tanto che si spezzavano. Poi mi rivolgevo all'addetto degli oggetti di scena dicendogli che mi dispiaceva e lui mi lanciava uno sguardo del tipo 'Ti prego, smettila di suonare la batteria'. Erano molto dolci, ci tolleravano molto più di quanto avrebbero dovuto fare con gli attori adulti".

Scoprite su Everyeye altri aneddoti su Harry Potter, come quello sulla troupe che credeva che Daniel Radcliffe stesse annegando oppure un ricordo di Chris Columbus.

FONTE: Comicbook
Quanto è interessante?
7