Harry Potter, un'altra star della saga interviene sulle accuse a J.K. Rowling

Harry Potter, un'altra star della saga interviene sulle accuse a J.K. Rowling
di

Continuano a far discutere sui social e nelle varie interviste le parole giudicate transfobiche di J.K. Rowling, creatrice e autrice della saga letteraria di Harry Potter, diventata un fenomeno globale anche grazie al franchise cinematografico dal 2001 al 2011. Sulla polemica è intervenuta anche un'altra star dei film.

Harry Melling, l'interprete del cugino del protagonista Dudley Dursley, è stato intervistato da The Independent e ha dichiarato:"Posso solo parlare per me stesso, e quello che sento, per me, è molto semplice, ovvero che le donne transgender sono donne e gli uomini transgender sono uomini. Ogni singola persona ha il diritto di scegliere chi è e identificarsi in ciò che è fedele a se stessa. Non voglio unirmi nel dibattito sul puntare il dito e dire 'Esatto, è sbagliato', perché non credo di essere il portavoce corretto per questo. Ma credo che ognuno abbia il diritto di scegliere" ha concluso. Di recente J.K. Rowling ha ribadito di non essere transfobica ma di non credere in un genere dell'anima.

In passato altre star di Harry Potter erano intervenute sulla questione; nel giugno 2020 Daniel Radcliffe si era scusato per i commenti di Rowling, dichiarando di essere dispiaciuto per il dolore causato da quelle affermazioni.
Come lui anche Emma Watson e la star di Animali Fantastici, Eddie Redmayne, hanno espresso la propria opinione, prendendo le distanze dalle dichiarazioni della scrittrice.

Tuttavia, alcuni protagonisti della saga hanno preso le difese di Rowling in merito alle reazioni violente subite dalla scrittrice. Helena Bonham Carter le ha definite 'orrende', sostenendo che Rowling ha diritto alle proprie opinioni. Disgustoso e spaventoso sono i termini utilizzati da Ralph Fiennes per definire i commenti ricevuti dall'autrice.

Nel frattempo c'è un rumor su Harry Potter che spaventa i fan.

FONTE: Screenrant
Quanto è interessante?
4